Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer vitae adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget ut, dolor. Aenean massa. Cum sociis pretium qui asem. Nulla consequat massa quis.

Post più letti

Iscriviti alla newsletter
[contact-form-7 404 "Non trovato"]

Mascherine con i loghi delle squadre di calcio: maxi blitz della finanza in provincia di Roma


Nei guai 17 persone, responsabili dei reati di frode in commercio, manovre speculative su merci, detenzione per la vendita di capi con marchi contraffatti e ricettazione

Nuovi sequestri dei finanzieri del comando provinciale di Roma impegnati nei controlli anti Covid-19. Oltre 130 mila mascherine protettive monouso non conformi alla normativa comunitaria e nazionale sono state scoperte dagli uomini del 3 Nucleo operativo metropolitano in un magazzino del quartiere Prenestino, nella disponibilita’ di una societa’ riconducibile a un cittadino cinese, sorpreso mentre stava riproducendo le etichette con il marchio CE
utilizzando un computer e una stampante professionale. Le etichette erano presumibilmente destinate ad essere applicate sugli scatoloni per conferire una parvenza di legalita’ ai dispositivi di protezione.

Ulteriori 10 mila prodotti – tra gel igienizzanti e guanti di protezione non sicuri – sono stati trovati all’interno di locali e magazzini di 16 esercizi commerciali ubicati nei quartieri Tuscolano, Bufalotta, Torre Angela e Prenestino: alcuni riportavano illecitamente il marchio CE, pur non essendo in linea con gli standard di sicurezza; altri erano sprovvisti delle certificazioni rilasciate dall’Istituto superiore di sanita’ e dall’Inail a garanzia della loro sicurezza ed efficacia. Nel corso degli accertamenti sono emerse anche manovre speculative sui prezzi, in alcuni casi superiori del 400% a quelli di mercato.


Inoltre, la compagnia di Frascati ha scoperto in una rivendita di Ciampino alcune mascherine protettive in stoffa che, oltre ad essere sprovviste del marchio CE, riproducevano illecitamente i colori e i loghi delle piu’ note squadre di calcio del campionato di serie A. Complessivamente, sono state denunciate alle procure di Roma e Velletri 17 persone, responsabili dei reati di frode in commercio, manovre speculative su merci, detenzione per la vendita di capi con marchi contraffatti e ricettazione. A 9 imprese e’ stata contestata l’inosservanza dell’obbligo di chiusura.

Leggi anche  Poli, apre la nuova biblioteca: un luogo di incontro e di cultura

SEGUI GLI AGGIORNAMENTI SUL CORONAVIRUS METTI MI PIACE

15 Aprile 2020
Elezioni comunali, verso il rinvio a ottobre. Tra contraddizioni e smentite
15 Aprile 2020
Roma, in fuga contromano verso il mare. Parte anche un colpo di pistola

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *