Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Mascherine “swiffer” anche all’ospedale di Palestrina. Ma dalla Regione qualcosa si muove


L’assessore D’Amato: “Sono arrivate ieri le prime 600 mila mascherine di cui 100 mila gia’ distribuite. Sono in arrivo altri 6 milioni di pezzi ”

Le mascherine “modello swiffer’ contestate in Lombardia sono arrivate anche nel Lazio e in particolare all’ospedale di Palestrina, dove da giorni i sindacati di ogni categoria stanno portando avanti una vera e propria battaglia, con la “guerra” in corso. Tutto ciò nonostante l’accordo con il Governo per la sicurezza, firmato nei giorni scorsi, e nonostante le continue sollecitazioni alla direzione generale e alla Regione, di cui Monti Prenestini aveva dato anche conto.

“A tutt’oggi sono numerosi gli strumenti che mancano, a disposizione degli infermieri e sanitari tutti, come: “maschere, guanti, gel disinfettante, tute, camici e calzari” – si legge in una nota stampa del sindacato degli infermieri del Lazio – è l’ABC delle dotazioni previste nei casi di alto contenimento delle prevenzione di infezioni anche non COVID19. Ebbene i colleghi si sono visti distribuire delle mascherine altamente discutibili, già ritirate in Lombardia, come strumenti totalmente inadeguati e inservibili! Se la situazione non fosse estremamente critica e grave, potremmo pensare ad una burla!

IL CHIARIMENTO DELL’ASSESSORE D’AMATO

 “Sulle mascherine nessuna polemica, siamo in guerra e bisogna essere uniti. Sono arrivate ieri le prime 600 mila mascherine di cui 100 mila gia’ distribuite. Sono in arrivo altri 6 milioni di pezzi gia’ opzionati”. Lo ha scritto in un post sulla sua pagina Facebook l’assessore regionale alla Sanita’, Alessio D’Amato. “Una volta messe in sicurezza le scorte negli ospedali – aggiunge – verranno distribuite anche ai medici di medicina generale e pediatri di libera scelta. In distribuzione oggi anche 1000 tute sanitarie idrorepellenti”.

SEGUI GLI AGGIORNAMENTI SUL CORONAVIRUS METTI MI PIACE