Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

“Mi manca la bombola di ossigeno”. La storia di una signora di 95 anni aiutata dalla polizia


Da una farmacia di Casilina alla casa di una signora sola in casa

Sono le 08.50 di questa mattina quando alla sala operativa della Questura di Roma arriva la telefonata di una nonnina di 95 anni – “mi manca la bombola di ossigeno e la mia farmacia non fa consegne a domicilio” .

Immediatamente il dirigente dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, Massimo Improta, da disposizione di andare presso la Farmacia in zona Casilina, dove la nonnina di solito si rifornisce, per ritirare la bombola di ossigeno.

La volante, una volta ritirata, l’ha consegnata all’anziana donna che ha ringraziato i poliziotti con un caloroso sorriso.

SEGUI GLI AGGIORNAMENTI SUL CORONAVIRUS METTI MI PIACE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: