Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Montelanico, la visita del procuratore capo di Velletri Giancarlo Amato per il progetto antiviolenza ” Comuni in Rete”

a cura della redazione

Il Tour del Progetto Antiviolenza ” Comuni in Rete” ha fatto tappa presso la sala “Garibaldi” del Comune di Montelanico, dove la Procura di Velletri ha sottoscritto il Protocollo d’intesa con i sindaci di Montelanico e Gavignano e le rispettive Protezioni Civili, continuando il processo di espansione della rete antiviolenza, iniziato nel 2018.

L’incontro, moderato dal giornalista Marco Ferretti, si è aperto con i saluti istituzionali di Sandro Onorati, sindaco di Montelanico e di Ivan Ferrari, sindaco del vicino comune di Gavignano, entrambi comuni a ridosso delle montagne laziali in provincia di Roma. Sotto la pertinenza della Procura e del Tribunale di Velletri. È intervenuto anche l’avvocato Fabrizio Di Paola, Commissario della 18esima Comunità Monti Lepini area romana. I loro interventi hanno avuto come comune denominatore, l’evidenziazione dell’importanza di fare rete nel contrasto alla violenza. Sia da parte delle istituzioni che da parte dell’intera collettività.

Il procuratore capo di Velletri, Giancarlo Amato, che ha voluto questo progetti sui 30 comuni della Procura Veliterna, ha sottolineato : ” l’importanza di un opera costante di formazione e sensibilizzazione della collettività, ed in particolare delle nuove generazioni, sul tema della violenza di genere. La loro educazione al valore del rispetto reciproco, rifuggendo ogni forma di violenza nei contrasti. Questi princípi costituiscono la base per la costituzione di una futura società sana e rispettosa verso gli altri “. Per il Team antiviolenza della Procura è intervenuto il vice commissario della Polizia Locale di Ciampino, Marcello Pezzi, che ha illustrato il funzionamento ed i contenuti della piattaforma online www.conteirete.it “, della Procura di Velletri. Evidenziando l’importanza di denunciare ogni fenomeno di violenza, anche subito, per permettere alla vittima di ricevere supporto e protezione avvalendosi dei mezzi e delle figure messe a disposizioneda questo progetto : Assistenti Sociali dei Comuni e delle ASL di zona, Consultori, Sportelli di Ascolto, Forze dell’ordine, Associazioni di Aiuto e sostegno delle donne .

L’ avvocato Patrizia La Rosa è intervenuta presentando lo Sportello d’Ascolto “Orientare per Orientarsi “, coinvolgendo sul tema della violenza di genere gli studenti presenti in sala, particolarmente partecipi ed interessati al tema trattato.

Sono poi intervenuti l’avvocato Alessio Mazzocchi, il parroco di Montelanico don Daniele Valenzi e per concludere l’avvocato Eleonora Mattia, Presidente del Coreco e membro della commissione pari opportunità del Consiglio Regionale del Lazio.

Presente all’incontro a che il comandante della locale stazione dei Carabinieri maresciallo Mario Paolo Anglano.

Prossimo appuntamento per Comuni in rete il 30/Maggio/2024 ore 10,00 a Genzano presso la Sala Consiliare.