Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Nasce il progetto “Terre di Pre.Gio” legato alla Strategia Nazionale Aree Interne: 14 i comuni coinvolti

a cura della redazione

  Nella giornata di ieri, 23 febbraio 2024, il gruppo dei comuni di: Capranica Prenestina (individuato come soggetto capofila), Bellegra, Castel San Pietro Romano, Cave, Cerreto Laziale, Ciciliano, Genazzano, Gerano, Olevano Romano, Pisoniano, Poli, Rocca di Cave, Roiate e San Vito Romano, ha sottoscritto un protocollo d’intesa nell’obiettivo di dotare il territorio ricadente nell’area Interna “Pre.gio” di una Strategia d’Area quale strumento unitario di sviluppo condiviso da tutti gli attori locali.

Il Comune di “Capranica Prenestina” è stato individuato quale capofila dell’Area interna “Pre.gio”, responsabile della rappresentanza istituzionale dell’Area, al fine di favorire l’attivazione e la partecipazione diretta della comunità locale e dei portatori di interesse locale per il soddisfacimento dei bisogni pubblici condivisi, favorendo successive ulteriori intese.

A San Cesareo - CC ``La Noce``
Sono estremamente soddisfatto nell'annunciare la firma del protocollo d'intesa per la ``Strategia Nazionale Aree Interne``, ed il progetto ``Pre.Gio`` - ha dichiarato il primo cittadino di Capranica Prenestina, Francesco Colagrossi -. Questo accordo rappresenta un passo significativo verso lo sviluppo e il potenziamento delle nostre comunità locali. Grazie alla collaborazione e all'impegno condiviso, stiamo creando le basi per un futuro più prospero e inclusivo per tutti i nostri cittadini. Continueremo a lavorare con determinazione e dedizione per realizzare pienamente gli obiettivi di questo importante programma, garantendo un miglioramento tangibile della qualità della vita nei nostri territori.

La Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI) rappresenta una politica nazionale innovativa di sviluppo e coesione territoriale che mira a contrastare la marginalizzazione ed i fenomeni di declino demografico propri delle aree interne del nostro Paese.

A Palestrina - Scopri di più

Un progetto ambizioso di politica place based, che ha sviluppato nuove modalità di governance locale multilivello volte ad affrontare, attraverso l’adozione di un approccio integrato orientato alla promozione e allo sviluppo locale, le sfide demografiche e dare    risposta ai bisogni di territori caratterizzati da importanti svantaggi di natura geografica o demografica.

Territori fragili, distanti dai centri principali di offerta dei servizi essenziali e troppo spesso abbandonati a loro stessi, che però coprono complessivamente il 60% dell’intera superficie del territorio nazionale, il 52% dei Comuni ed il 22% della popolazione. L’Italia più “vera” ed anche più autentica, la cui esigenza primaria è quella di potervi ancora risiedere, oppure tornare.

Su tali luoghi la Strategia nazionale punta ad intervenire, investendo sulla promozione e sulla tutela della ricchezza del territorio e delle comunità locali, valorizzandone le risorse naturali e culturali, creando nuovi circuiti occupazionali e nuove opportunità; in definitiva contrastandone l’“emorragia demografica”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: