Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

title-image

Blog

Natale in musica a Capranica Prenestina. Tornano i grandi concerti alla Maddalena

Seguendo una consuetudine ormai radicata e prendendo le mosse da ben più antiche tradizioni, anche quest’anno il Tempio della Maddalena di Capranica Prenestina apre le porte ai grandi concerti di musica antica per celebrare degnamente il periodo delle feste. Ensemble di voci, pastorali e antichi canti riecheggeranno tra le volte della Cappella Musicale, particolarmente adatta ad ospitare questo genere di eventi per via della sua acustica perfetta e che ha visto già negli ultimi anni la partecipazione di prestigiose formazioni e orchestre di livello nazionale.

Leggi il programma

Si parte Domenica 26 dicembre 2021 alle ore 18.00, con il “Concerto d’Organo per il Santo Natale” eseguito dall’organista Andrea Panfili. A spiccare nel ricco programma alcune musiche tipicamente natalizie: ilCapriccio pastorale” di Girolamo Frescobaldi, la pastorale dell’Anonimo di Montecassino e la Corale “Io vengo dall’alto dei cieli”, Fughetta sopra “Io vengo dall’alto dei cieli” e la Corale “In dulci jubilo” di Johann Sebastian Bach.

“Tornare a suonare a Capranica per me è ogni volta un grande piacere – spiega il Maestro Andrea Panfili -. Capranica, come del resto anche altri piccoli paesi d’Italia, non ha un proprio organista. Capita così che questi antichi strumenti, anche se restaurati e perfettamente funzionanti restino li, in silenzio per anni. La mia è una ‘missione culturale’, una forma di volontariato che vuole far rivivere questi strumenti così antichi, come l’organo della Maddalena del 1750, e dare (a titolo gratuito) il mio personale contributo alla loro salvaguardia e valorizzazione per farli conoscere e apprezzare alla collettività”.

La rassegna prosegue poi Mercoledì 5 gennaio con il “Concerto di Capodanno”. Alle ore 19.00 l’orchestra d’Archi Artemus Ensemble di Pompei, eseguirà canti natalizi sulle musiche di Bach, Vivaldi e Mozart. A chiudere in bellezza il programma sarà infine il “Concerto d’Organo – Viaggio nella Roma del ‘600” previsto Giovedì 6 gennaio alle ore 19.00. Ad eseguirlo l’organista Leonardo Monopoli con le musiche di G. Frescobaldi, B. Pasquini, E. Pasquini, M. Rossi e G.B. Ferrini.

“Per questo concerto – spiega il maestro Monopoli – ho scelto un repertorio di danze e balli molto in voga nel 1600 che spaziano dalle melodie popolari ai brani più ricercati, eseguiti all’epoca dalle strade alle corti. La scelta dei brani, alcuni emotivi ed altri brillanti, è stata dettata anche dal particolare Organo della chiesa della Maddalena, che per il suo temperamento mesotonico è più improntato alla musica del ‘600. Sarà un concerto per tutte le orecchie poiché alcuni dei brani scelti contengono delle melodie già note e conosciute, con temi tuttora riseguiti. Il ‘Ballo di Mantova’, ad esempio è una melodia popolare del Rinascimento utilizzata anche in una recente pubblicità televisiva”. La rassegna, fortemente voluta da don Davide Martinelli impegnato da anni nella rinascita artistico-culturale del Tempio di Santa Maria Maddalena, permetterà al pubblico di assistere gratuitamente ai concerti e di poter apprezzare da vicino la bellezza dei suoni di questo importantissimo Organo di metà ‘700. Gli eventi, ad INGRESSO LIBERO, si svolgeranno nel pieno rispetto delle normative anti-covid.

Leggi il programma