Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer vitae adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget ut, dolor. Aenean massa. Cum sociis pretium qui asem. Nulla consequat massa quis.

Post più letti

Iscriviti alla newsletter
[contact-form-7 404 "Non trovato"]

Nel Lazio quasi 2mila contagi, mai così tanti dall’Epifania


La situazione sul territorio alla vigilia del nuovo lockdown

Quasi 2.000 casi, soglia psicologica solo sfiorata (i contagi nelle 24 ore sono 1.998), a conferma di un’impennata che solo due settimane fa sembrava un’ipotesi remota. Anche il Lazio fa i conti con la terza ondata, preannunciata solo due giorni fa dall’assessore D’Amato: “I dati del contagio sono in aumento e raggiungono i livelli di due mesi fa, con un trend di crescita rispetto alle due settimane precedenti. Lo scenario e’ previsto in netto peggioramento, bisogna mantenere altissimo il livello di guardia”. E i livelli sono proprio quelli di due mesi fa: per trovare un dato piu’ alto di quello di oggi bisogna risalire al 6 gennaio, giorno dell’Epifania: 2.007 casi.

Allora era la recrudescenza “natalizia” della seconda ondata, con i contagi che in tutta Italia dopo il calo seguito al picco di novembre avevano temporaneamente ripreso vigore, per poi tornare abbastanza presto a scendere.

Oggi il trend sembra di nuovo in forte crescita, in Italia e anche nel Lazio, che ha un Rt regionale schizzato in una sola settimana da 0,98 a 1,31, dato eclatante che ha di fatto imposto il doppio salto, direttamente da giallo a rosso. I numeri sono ancora lontani, pero’, dal picco della seconda ondata (e di sempre, visto che la prima ondata ha visto nel Lazio un massimo giornaliero di poco piu’ di 200 casi): il 14 novembre 2020 e’ stato il giorno piu’ nero per la Regione, con quasi 3mila contagi in 24 ore (2.997). Mentre tra la fine di gennaio e l’inizio di febbraio si e’ registrato finora il calo piu’ pronunciato, arrivando a un minimo di 717 contagi in 24 ore il primo febbraio.
Analizzando ulteriormente i dati di questi giorni, emerge una crescita tutto sommato contenuta di Roma, sorvegliata speciale in tempi di Covid con i suoi oltre tre milioni di abitanti, in parallelo pero’ a un boom delle province, specie Frosinone, finita gia’ da giorni in zona rossa, e ultimamente Latina. I
numeri di oggi parlano chiaro: Roma citta’ segnala 800 casi, mentre le province, enormemente meno popolate, insieme ne contano ben 686.

CLICCA SULL’OFFERTA

14 Marzo 2021
Maltempo, nuova allerta nel Lazio
15 Marzo 2021
Zona rossa, la guardia di finanza al fianco dei cittadini. Intervista al colonnello Gallozzi

Sorry, the comment form is closed at this time.