Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Nel marsupio nascondeva l’hashish: fermato a Labico

a cura della redazione

 

duurante il week end appena trascorso, i militari della Compagnia Carabinieri di Colleferro hanno eseguito una serie di mirati controlli finalizzati a prevenire i reati connessi con il fenomeno della “movida”, e che hanno interessato i luoghi di maggiore aggregazione sociale, centro di attrazione per centinaia di giovani specialmente nel fine settimana.

a Labico

Al dispositivo hanno preso parte sia le pattuglie dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile che quelle delle Stazioni Carabinieri dipendenti dalla Compagnia di Colleferro.

L’altro ieri sera, a finire nel mirino dei Carabinieri della Stazione di Labico, un 50enne del posto che è stato trovato in possesso, a seguito di perquisizione personale, con 5 g di hashish occultati all’interno del marsupio. Al termine delle operazioni lo stupefacente è stato sequestrato e l’uomo è stato anche segnalato alla Prefettura di Roma in qualità di assuntore di stupefacenti.

Il bilancio dei controlli dei Carabinieri della Compagnia di Colleferro ha riguardato anche la zona dei baretti della “movida” in prossimità di piazza Oberdan e nel complesso sono state identificate 126 persone, di cui 22 con precedenti di polizia, eseguite 2 perquisizioni personali, ritirate 3 patenti di guida e sanzionati 5 automobilisti per violazioni delle norme al Codice della Strada.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: