Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Neonato muore nella culla ad Artena: disposta l’autopsia

a cura della redazione

 

Tragedia ad Artena dove un neonato è morto in culla. A chiamare i soccorsi i genitori del bimbo di appena due mesi di vita. Nonostante un disperato tentativo di rianimazione da parte del personale medico per il piccolo non c’è stato nulla da fare.

a Palestrina

Secondo quanto si apprende la richiesta disperata d’aiuto al 112 è arrivata la notte fra sabato 6 e domenica 7 maggio, quando i giovani genitori del neonato si sono resi conto che il loro piccolo non stava bene. Nonostante l’arrivo dell’ambulanza i soccorritori non hanno potuto far nulla per tenere in vita il bimbo.

Sul posto per accertare l’accaduto sono intervenuti i carabinieri della compagnia Roma Colleferro.L’autorità giudiziaria ha disposto l’autopsia per chiarire le cause del decesso. Secondo gli inquirenti si potrebbe trattare di una morte in culla, cosiddetta Sids.

La Sids (dall’inglese Sudden Infant Death Syndrome) o morte in culla o morte improvvisa del lattante è la morte improvvisa e inspiegabile di un bambino al di sotto dell’anno di età. È più frequente tra uno e cinque mesi di età e rappresenta una delle cause principali di morte nel primo anno di vita. Le cause della morte in culla non sono ancora note. Si diagnostica la morte in culla quando si possono escludere tutte le cause di morte conosciute. Questo richiede l’autopsia e un’analisi molto accurata delle circostanze e dell’ambiente in cui il piccolo è morto. Non è possibile identificare con precisione i bambini a rischio di morte in culla.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: