Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

title-image

Blog

Notte di tempesta, è il fenomeno del downburst: raffiche di oltre 100 km/h

Poco prima delle 2 della notte un nubifragio si è abbattuto su tutta la provincia di Roma e sul litorale laziale. In alcune zone, oltre ai tantissimi fulmini, è stato ancora ancor più evidente il passaggio di piogge sferzanti, accompagnate da venti fortissimi.

A San Cesareo

Condizioni tipiche del “downburst”, che si ha allorché una colonna di aria fredda dal cumulonembo scende rapidamente verso il suolo, impattandovi perpendicolarmente. Una volta a terra crea una sorta di “scoppio” (burst), per poi espandersi, creando raffiche di vento violente e facendo volare tutto quanto trova sulla sua strada.

Il downburst, definito anche come raffica discendente, è un fenomeno meteorologico consistente in forti raffiche di vento discensionali con moto orizzontale in uscita dal fronte avanzante del temporale. Le folate possono raggiungere velocità elevate, prossime o superiori ai 100 km/h. I danni apportati riguardano una superficie ben più estesa rispetto a quella interessata da un tornado che è un fenomeno più localizzato e caratterizzato da raffiche di vento in rotazione ciclonica. Essendo associato a fenomeni temporaleschi è spesso accompagnato da forti precipitazioni e fulminazioni.

La rete Meteo Edmondo Bernacca ha rilevato raffiche di vento fino a 103 km/h nella stazione di Tor Tre Teste a Roma

A San Cesareo