Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Novità a Bellegra: 1421 unità immobiliari cablate in banda ultralarga, la stessa delle grandi città

a cura della redazione

Dopo le grandi città finalmente anche gli abitanti dei piccoli borghi del comune laziale potranno accedere a un servizio che permetterà loro di navigare in banda ultra larga. Open Fiber ha realizzato infatti, nelle cosiddette “aree bianche”, oggetto dei tre bandi Infratel, con il contributo economico delle regioni coinvolte, un’infrastruttura che punta a ridurre il divario digitale.

A San Cesareo - Cc La Noce

A Bellegra (RM) l’azienda ha realizzato una nuova rete che vede al momento 1421 unità immobiliari con il servizio disponibile dalla metà del mese prossimo per i clienti attraverso una nuova infrastruttura che rimarrà di proprietà pubblica e sarà gestita in concessione da Open Fiber per 20 anni. Nell’ambito del progetto sono state rilegati il Comune, il centro anziani, il comando dei Carabinieri e altri punti di interesse per la cittadinanza.

“Un’ulteriore conquista per Bellegra, ottenuta anche grazie alla caparbietà del Comune a sollecitare ‘Open Fiber’ per ottenere nel minor tempo possibile l’infrastruttura della fibra – ha dichiarato Flavio Cera Consigliere regionale ed ex sindaco di Bellegra –. In questo modo, facilitiamo la connessione e la navigazione in rete a cittadini e aziende. Credo che si tratti di un’ulteriore fondamentale misura anche rispetto alla possibilità di implementare nuovi servizi, come la telemedicina. Sarà, inoltre, più semplice per gli abitanti di Bellegra cogliere opportunità professionali che prevedono il lavoro agile. Si tratta di un importante passo nella direzione dello sviluppo locale, affinché il nostro territorio possa beneficiare dei beni digitali, al pari dei cittadini dei grandi comuni”.

Open Fiber è un operatore wholesale only: non vende servizi in fibra ottica direttamente al cliente finale, ma è attivo esclusivamente nel mercato all’ingrosso. I clienti interessati non dovranno far altro che contattare un operatore (tra quelli presenti sul sito www.openfiber.it) scegliere il piano tariffario e navigare a una velocità impossibile da raggiungere con le attuali reti in rame o miste fibra rame. Quando l’utente ne farà richiesta, l’operatore selezionato contatterà Open Fiber, che a quel punto fisserà un appuntamento con il cliente, con l’obiettivo di portare la fibra ottica dal pozzetto stradale fin dentro l’abitazione. Al termine dell’operazione, l’utente sarà pronto a navigare alla aduna velocità fino a 10 Gigabit al secondo, e beneficiare di servizi come lo streaming online in HD e 4k, il telelavoro, la telemedicina, e di tante altre opportunità generate dalla rete FTTH costruita da Open Fiber, che abilita una vera rivoluzione digitale.