Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Nuova Direzione Scientifica: il Geomuseo di Rocca di Cave riparte da Mario Silvestri

a cura della redazione

Rocca di Cave, 5 marzo 2024 – Il Geomuseo di Rocca di Cave è lieto di annunciare ufficialmente la nomina del dott. Mario Silvestri come nuovo direttore scientifico del museo. La nomina è stata sostenuta con slancio dalla Sindaca Avv. Gabriella Federici e da tutta l’amministrazione comunale che ha riconosciuto nel dott. Silvestri le competenze e la passione necessarie per guidare il Geomuseo verso nuovi traguardi.

“Sono davvero entusiasta della nomina del nuovo direttore scientifico del Geomuseo di Rocca di Cave, il dottor Mario Silvestri, il cui impegno e competenza saranno fondamentali per la ripartenza delle attività culturali e scientifiche nel nostro comune”- afferma la Sindaca di Rocca di Cave Gabriella Federici- “Sono lieta di annunciare, inoltre, una novità di cui sono estremamente soddisfatta: grazie al lavoro svolto dall’amministrazione, in collaborazione con il gestore, l’Associazione le Nove Muse che ringrazio, siamo riusciti a garantire l’accesso gratuito agli eventi per i cittadini residenti a Rocca di Cave. È una dimostrazione tangibile del nostro impegno nel promuovere la partecipazione attiva alla cultura e alla scienza, nonché nel rendere le attività accessibili a tutti. Con il supporto dell’intera gestione e del dottor Mario Silvestri, il cui contributo è di fondamentale importanza, sono certa che potremo continuare ad offrire un programma ricco e coinvolgente, contribuendo così a arricchire la vita culturale della nostra comunità e a promuovere lo sviluppo sociale e intellettuale del nostro territorio, promuovendone le caratteristiche che lo rendono unico.”

L’Associazione Culturale Le Nove Muse rimane saldamente al timone della gestione del museo, riconfermando il suo impegno e la sua dedizione nel promuovere la cultura e la valorizzazione del territorio locale.

Il dott. Silvestri, con la sua vasta esperienza nel campo della geologia e della astronomia, porta con sé una prospettiva innovativa e una visione ambiziosa per il Geomuseo. La sua leadership esperta garantirà un’esperienza arricchita ai visitatori, offrendo una panoramica completa sulla storia geologica e culturale della zona, grazie al supporto di esperti in altri ambiti come la storia medievale e moderna del Borgo di Rocca di Cave, che deve iniziare una nuova forma di valorizzazione e una riscoperta dei valori fondativi della comunità rocchigiana.

“Sono entusiasta di contribuire allo sviluppo culturale e scientifico della nostra istituzione. Sarà un onore collaborare con il talentuoso team del Geomuseo e condividere conoscenze ed esperienze con la comunità. 

Ringrazio la Sindaca Gabriella Federici per la fiducia e l’entusiasmo da sempre dimostrato, e ringrazio l’associazione Le Nove Muse Onlus per aver sempre supportato le mie proposte e iniziative, in particolare nella persona della dott.ssa Roberta Iacono, direttrice del MuDi, che in questi anni ha contribuito attivamente alla mia crescita professionale. Accolgo questo ruolo con molto entusiasmo, rimanendo in prima linea come ho sempre fatto da 15 anni a questa parte. Ho sempre creduto nelle grandi potenzialità di questo piccolo comune, ora è il momento di sfruttarle e metterle in evidenza, abbiamo un patrimonio culturale unico nel suo genere.

In questa fase iniziale, mi concentrerò su progetti che valorizzino la ricerca scientifica nel contesto museale, promuovendo l’accessibilità e l’interattività. Lavoreremo per coinvolgere il pubblico attraverso mostre innovative e programmi educativi. Sono convinto che insieme possiamo creare un ambiente museale stimolante e coinvolgente per tutti. 

Nel mio ruolo, punterò anche a stabilire collaborazioni con istituzioni scientifiche e culturali per arricchire il repertorio del museo e offrire nuove prospettive. La missione è quella di rendere la scienza accessibile a tutti e spero che il nostro museo diventi un luogo ispirante e inclusivo per la comunità.”

È con grande piacere che annunciamo la riapertura del Geomuseo il 23 marzo, con un calendario ricco di eventi culturali pensati per coinvolgere e ispirare il pubblico. Siamo entusiasti di accogliere tutti coloro che desiderano esplorare il patrimonio geologico e culturale di Rocca di Cave.

La nuova direzione scientifica coincide con la ripartenza delle attività del museo, che nelle prossime settimane proporrà un ricco calendario di eventi per tutti i pubblici.

Astroserate, camminate geologiche, laboratori didattici e mostre temporanee sono solo alcune delle iniziative in programma, volte a coinvolgere la comunità e ad accrescere la consapevolezza del valore del patrimonio geologico e paleontologico locale.

Il Geomuseo di Rocca di Cave si propone come un luogo di incontro e di apprendimento per tutti: cittadini, studenti, appassionati e studiosi. Attraverso le sue attività, il museo intende stimolare la curiosità e l’interesse per le scienze della Terra, promuovere la tutela del territorio e valorizzare le sue peculiarità.

Per ulteriori informazioni e aggiornamenti sulle attività del Geomuseo, vi invitiamo a visitare il nostro sito web e a seguirci sui nostri canali social.