Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Nuova segnaletica e spazi ripuliti: la rinascita della via delle Creste

a cura della redazione

 

Un altro importante tassello del progetto Visit Monti Prenestini che, nei giorni scorsi, ha ufficializzato la conclusione dei lavori su uno dei sentieri più amati dei Monti Prenestini, il 512 conosciuto anche come Via delle Creste.

Grazie alla collaborazione con il CAI di Palestrina, che ha svolto i lavori di ripulitura dell’intero sentiero (circa 12,5 km) e il rifacimento della segnaletica orizzontale e verticale (20 tabelle segnavia con relativi pali di sostegno), questo suggestivo sentiero è stato riconsegnato alla comunità tornando perfettamente percorribile in tutta la sua bellezza.

a San Cesareo

Il sentiero 512, che parte dalla Piazza di Capranica Prenestina e arriva fino a Guadagnolo, permette di osservare numerosi panorami mozzafiato che affacciano sui Monti Simbruini, i Monti Ernici e Monte Scalambra.
Un percorso che inizia in leggera salita, intervallata da numerosi fossatelli, tra radi boschetti misti di roverelle, aceri campestri, cespugli di ginestra e gli immancabili roveti, fino ad arrivare in località Colle Cialdea all’incrocio con il sentiero 513. Da questo punto in poi, in particolare dalla cima del Monte Calo, il panorama si apre anche su tutta la campagna romana e i Monti Lucretili. Il sentiero prosegue tra leggeri saliscendi fin sotto la Morra di Guadagnolo dove le numerose vie di arrampicata fanno divertire i tanti climbers locali e romani. Poche centinaia di metri e si è sulla piazza di Guadagnolo.

 

a Zagarolo

Il sentiero 512 è solo uno dei 16 sentieri in corso di riqualificazione coinvolti nel progetto finanziato dai fondi del PNRR. Già conclusi i lavori sull’Anello della Scogliera di Rocca di Cave e sul Passo dei Ladroni che parte da Castel San Pietro Romano.

Un altro preziosissimo tassello del percorso Visit Monti Prenestini, un progetto tanto ambizioso che sta portando notevoli benefici sul nostro territorio non solo in chiave naturalistica ma anche a livello di infrastrutture, servizi e unicità territoriali – dichiara il Sindaco di Capranica Prenestina, Francesco Colagrossi, alla riconsegna del Sentiero 512.
Ringraziamo il CAI di Palestrina per l’ottimo lavoro svolto sulla Via delle Creste, uno dei percorsi più frequentati in assoluto, che consente a tutti i visitatori di ammirare la spina dorsale dei Monti Prenestini. Invito tutti gli amanti della natura e delle camminate a trascorrere del tempo libero su questo bellissimo sentiero che vi farà riscoprire dei panorami mozzafiato. Da sempre, Capranica Prenestina e Guadagnolo si contraddistinguono come mete di riferimento dagli escursionisti. L’impegno e la passione dimostrati dalla comunità locale e dalla sezione Cai di Palestrina contribuiscono significativamente a valorizzare e promuovere l’eccezionale patrimonio naturalistico dei Monti Prenestini, consolidando la regione come destinazione ideale per gli amanti dell’escursionismo e della natura.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: