Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer vitae adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget ut, dolor. Aenean massa. Cum sociis pretium qui asem. Nulla consequat massa quis.

Post più letti

Iscriviti alla newsletter
[contact-form-7 404 "Not Found"]

Olevano patria del survival horror: la storia di successo di un gruppo di ragazzi


La Invader Studios eccellenza del territorio

Si chiama survival horror (letteralmente “horror di sopravvivenza”) e definisce una categoria di videogiochi basati sulla sopravvivenza del personaggio giocato in un’atmosfera di paura e suspense. Una passione che per un gruppo di ragazzi di Olevano Romano è diventata un’attività di successo: così è nata la survival horror.

Se nell’800 Olevano era la meta degli artisti della pittura di paesaggio, oggi la città del Cesanese è sempre più la patria in Italia del videogioco d’autore. Nei giorni scorso una grande azienda giapponese, la DMM Games, con al seguito sette giornalisti specializzati ha fatto visita alla Invader Studiom per conoscere da vicino questo progetto.

“E’ stato bellissimo poter ospitare a “casa nostra” una delle società giapponesi più importanti nel settore del commercio elettronico – si legge ius un post su Facebook della Invader Studio –  restituendo così la cortesia per la straordinaria accoglienza che ci è stata fatta solo pochi mesi fa a Tokyo. Siamo stati estremamente onorati di rappresentare il nostro territorio a 360 gradi, mostrando a giornalisti nazionali ed internazionali, ed a dirigenti di azienda, tutto il potenziale del nostro amatissimo territorio in una “due-giorni” a base di storia, arte, enogastronomia e tecnologia”.

L’idea è nata nel 2016 per dare sfogo alla creatività.

L’impresa, sostenuta dalla Banca di Credito Cooperativo di Bellegra, Gruppo Bancario ICCREA, si è rivelata un grande successo. Grazie infatti a un remake non ufficiale del famoso titolo Resident Evil 2 i ragazzi hanno attirato l’attenzione dei fan di tutto il mondo sui social e su YouTube e sono stati invitati a Osaka presso gli studi della Capcom, una delle più famose software house del mondo e produttrice della saga originale, dove hanno potuto vedere in anteprima i nuovi titoli ancora in fase di lavorazione, tra cui il remake ufficiale dello stesso Resident Evil 2.

La Capcom ha inoltre voluto omaggiare la Invader Studios inserendola tra i ringraziamenti speciali nei titoli di coda del gioco. Doverosi sono stati i ringraziamenti che i ragazzi della Invader hanno rivolto pubblicamente nell’ambito della scorsa assemblea pubblica dei Soci della Banca della Città dei Panorami, tenutasi alcuni giorni fa presso il Ristorante–Albergo Sancamillo di Bellegra, in particolar modo ai vertici della BCC al Direttore Generale Antonio Ciani e al Presidente Gianluca Nera, e a seguire a tutto il Consiglio di Amministrazione per aver da subito creduto e sostenuto il loro progetto.

Il 16 marzo questi meravigliosi ragazzi andranno in America a San Francisco, per allargare i loro orizzonti nell’altra parte del mondo.

22 Gennaio 2020
Zagarolo, Bonini lascia: nuovo rimpasto di giunta
22 Gennaio 2020
Virus Cina, alert a tutti i medici di famiglia di Roma e provincia

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *