Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer vitae adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget ut, dolor. Aenean massa. Cum sociis pretium qui asem. Nulla consequat massa quis.

Post più letti

Iscriviti alla newsletter
[contact-form-7 404 "Non trovato"]

Ospedale di Colleferro, nuova tecnica per il legamento crociato: firmata convenzione con il Sant’Andrea


“Mettere a disposizione della cittadinanza una procedura realmente innovativa”

Dal 26 febbraio l’ospedale Parodi Delfino di Colleferro della ASL Roma 5 si aggiunge ufficialmente ai pochi centri in Italia dove si può eseguire l’innovativo intervento di “riparazione” del Legamento Crociato Anteriore (LCA). Nella giornata di ieri, 26 febbraio, è stata infatti firmata l’annunciata convenzione con il Sant’Andrea.

L’equipe della ASL Roma 5, guidata dal dott. Alvise Clarioni, e quella del Sant’Andrea, guidata dal prof. Andrea Ferretti, avevano effettuato il primo intervento a Colleferro lo scorso 12 febbraio su un paziente d’eccezione, il Direttore Generale della ASL Roma 5. Il Direttore, dopo aver ringraziato tutti i professionisti del blocco operatorio e gli operatori che hanno contribuito alla buona riuscita dell’intervento e l’equipe del prof. Ferretti e l’Azienda ospedaliera Sant’Andrea, aveva annunciato la nascita della partnership con il Sant’Andrea per “mettere a disposizione della cittadinanza una procedura realmente innovativa anche per riqualificare e rilanciare l’offerta sanitaria di un ospedale che è e sarà sempre di più, un punto di riferimento per i cittadini”.

“Voglio ringraziare il Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Sant’ Andrea, il dottore Adriano Marcolongo che ha voluto condividere l’eccellenza operatoria della sua equipe e le nuove procedure messe a punto con noi dimostrando un grande spirito di squadra. E l’Assessore D’Amato che ha seguito giorno per giorno l’evolversi di questa condivisione”.

Il direttore Santonocito
27 Febbraio 2020
Vendeva in strada a Roma mascherine: multa da 5mila euro
27 Febbraio 2020
A Cave l’ultimo saluto al “comandante poeta”. Lacrime e commozione ai funerali di Alessandro Anselmi

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *