Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer vitae adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget ut, dolor. Aenean massa. Cum sociis pretium qui asem. Nulla consequat massa quis.

Post più letti

Iscriviti alla newsletter
[contact-form-7 404 "Non trovato"]

Ospedale di Palestrina, in arrivo nuovi ventilatori polmonari


Le dotazioni sono state reperite grazie alla cooperazione con il Programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo (Undp)

Consegnati questa mattina 210 ventilatori polmonari per la respirazione assistita a 30 strutture del Servizio Sanitario del Lazio. Le dotazioni sono state reperite grazie alla cooperazione con il Programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo (Undp), a seguito dell’emergenza sanitaria da Covid-19 e andranno a incrementare i dispositivi gia’ presenti nelle terapie intensive regionali.


“Grazie alla Cooperazione Internazionale e’ possibile fare rete a livello mondiale. L’Undp si e’ attivato, mettendo a disposizione di tutti i paesi piu’ colpiti le sue competenze per fermare l’avanzata della pandemia. Non possiamo che essere felici per questa partnership facilitata dalla presenza di UNDP a Roma” ha spiegato l’assessore alla Sanita’ della Regione Lazio, Alessio D’Amato.


Le strutture a cui sono destinati i respiratori sono distribuite in tutte le province del territorio regionale. In particolare, a Roma: Policlinico Umberto I, Policlinico Umberto I
– PEDIATRIA, Policlinico Umberto I – Neonatale, San Camillo-Forlanini, Sandro Pertini, Sant’Eugenio, Tor Vergata, Sant’Andrea, Spallanzani, San Filippo Neri, Santo Spirito, San Giovanni Addolorata, Giovanni Battista Grassi, Parodi Delfino di Colleferro, San Paolo di Civitavecchia, San Giovanni Evangelista di Tivoli, ospedale di Anzio, Padre Pio di Bracciano, Angelucci di Subiaco, Coniugi Bernardini di Palestrina, Santissimo Gonfalone di Monterotondo, San Sebastiano Martire di Frascati, Ospedale dei Castelli di Ariccia. A Viterbo: ospedale Belcolle. A
Frosinone: ospedali Fabrizio Spaziani, San Benedetto di Alatri, Santissima Trinita’ di Sora. A Latina: ospedali di Gaeta, Dono Svizzero di Formia. A Rieti: ospedale San Camillo de Lellis.

Le strutture a cui sono destinati i respiratori, prosegue la nota, sono distribuite in tutte le province del territorio regionale. In particolare, a Roma:
Policlinico Umberto I, Policlinico Umberto I – PEDIATRIA, Policlinico Umberto I – NEONATALE, San Camillo-Forlanini, Sandro Pertini, Sant’Eugenio, Tor Vergata, Sant’Andrea, INMI L.
Spallanzani, San Filippo Neri, Santo Spirito, San Giovanni Addolorata, Giovanni Battista Grassi, Parodi Delfino di Colleferro, San Paolo di Civitavecchia, San Giovanni Evangelista di Tivoli, ospedale di Anzio, Padre Pio di Bracciano, Angelucci di Subiaco, Coniugi Bernardini di Palestrina, Santissimo Gonfalone di Monterotondo, San Sebastiano Martire di Frascati, Ospedale dei Castelli di Ariccia. A Viterbo: ospedale Belcolle. A Frosinone: ospedali Fabrizio Spaziani, San Benedetto di Alatri, Santissima Trinita’ di Sora. A Latina: ospedali di Gaeta, Dono Svizzero di Formia.
A Rieti: ospedale San Camillo de Lellis. 

Leggi anche  Covid, il Lazio punta sul suo vaccino: ora c'è il via libera

SEGUI GLI AGGIORNAMENTI SUL CORONAVIRUS METTI MI PIACE

21 Aprile 2020
Zagarolo, un decesso e 28 casi. Il sindaco: “Stop alle bufale”
21 Aprile 2020
Da Pietro a Tommaso, giovedì al via il cammino “virtuale”. Si parte da Artena e Genazzano

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *