Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer vitae adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget ut, dolor. Aenean massa. Cum sociis pretium qui asem. Nulla consequat massa quis.

Post più letti

Iscriviti alla newsletter
[contact-form-7 404 "Non trovato"]

Ospedale di Palestrina, ora è possibile impiantare cateteri per dialisi peritoneale

La Asl Roma 5 punta sulla formazione degli operatori per migliorare e ampliare l’offerta dei servizi sanitari alle persone. Ed è così che, grazie al corso “catheter tutoring” che si è tenuto lo scorso 4 febbraio, a Palestrina è ora possibile impiantare i cateteri per dialisi peritoneale.

“Cogliamo l’occasione per ringraziare vivamente la Direzione Generale, la Direzione Sanitaria aziendale e la Direzione Sanitaria dell’Ospedale di Palestrina – dicono la dottoressa Marialaura Puliti, responsabile Nefrologia e Dialisi, e il dottor Franco Cristini, direttore ff UOC Chirurgia Generale, di Palestrina – per aver permesso di poter acquisire un importante arricchimento di natura tecnica, culturale e professionale. Grazie ai prezioso consigli del “tutor” intervenuto al corso dello scorso 4 febbraio, possiamo ora gestire anche la parte chirurgica di impianto di cateteri per dialisi peritoneale che, finora, ci vedevano costretti a chiedere ad operatori chirurgici di altre strutture aziendali della Regione Lazio, con non pochi disagi a carico del pazienti. Abbiamo pertanto il piacere di comunicare – proseguono – che grazie alla collaborazione tra la UOSD Nefrologia e Dialisi e la UOC di Chirurgia Generale dell’ospedale di Palestrina, è possibile impiantare i cateteri per dialisi peritoneale nel Presidio Ospedaliero di Palestrina. Siamo pienamente disponibili a fornire tale servizio a supporto di tutte le UU OO (Unità Operative) di Nefrologia e Dialisi della Asl Roma 5 e, eventualmente, anche di altre Aziende Sanitarie che eventualmente ne facciano richiesta”.

4 Marzo 2019
Zingaretti, la sinistra e noi. Le riflessioni di un lettore dei Monti Prenestini
4 Marzo 2019
I Tiromancino e il Monte Guadagnolo. Così la natura di questi luoghi diventa virale

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *