Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer vitae adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget ut, dolor. Aenean massa. Cum sociis pretium qui asem. Nulla consequat massa quis.

Post più letti

Iscriviti alla newsletter
[contact-form-7 404 "Non trovato"]

Palestrina, a rischio l’edizione 2019 del Palio di Sant’Agapito. Polemiche e dissidi senza fine

Un anno di commissariamento non è bastato per trovare una soluzione all’interno del Magistrato del Palio di Sant’Agapito e ora l’edizione 2019 è fortemente a rischio. A confermarlo è anche l’Amministrazione comunale di Palestrina, che con un comunicato diramato oggi ha spiegato le criticità nell’organizzazione di quest’anno.

IL COMUNICATO DEL SINDACO

A seguito dei ripetuti incontri intercorsi tra l’Amministrazione Comunale ed i membri del Magistrato del Palio di Sant’Agapito, e dei successivi tenutisi  con i Capitani dei Quartieri, al fine di valutare la possibilità da parte del Magistrato di organizzare l’edizione del Palio di Sant’Agapito 2019, considerate le criticità emerse già nella passata edizione, il Comune di Palestrina informa la Cittadinanza  che al momento non si è raggiunto un accordo tra gli stessi membri dell’Associazione.
Si fa presente che, sin dal suo insediamento, questa Amministrazione ha dimostrato volontà e disponibilità affinché si realizzasse l’Edizione del Palio 2019 ed è ancora intenzionata ad offrire tutto il supporto necessario al buon esito della manifestazione stessa, la cui organizzazione è però prerogativa esclusiva del Magistrato del Palio, rispetto al quale il Comune è soggetto terzo.
Nella speranza che si possa al più presto pervenire ad un accordo tra i membri dell’Associazione, il Comune si riserva di comunicare ogni eventuale e successivo sviluppo relativo all’evento.

LE ORIGINI DEL PALIO DI SANT’AGAPITO DI PALESTRINA

È dalla seconda metà del ‘400 che vengono organizzate sistematicamente giostre e giochi vari fra i campioni dei quattro quartieri in cui la città era divisa e precisamente si correvano tre palii, uno in onore di S.Mautino,uno il 10 Maggio in onore di San Gordiano e uno il 18 Agosto in onore del patrono Sant’Agapito.
Nel 1870, con l’annessione dello Stato Pontificio al Regno d’Italia, vennero soppresse tutte queste manifestazioni e solo all’inizio del secolo scorso Palestrina riprese a correre i suoi palii.
L’attuale forma risale al 1978 e vuole esaltare, la tradizione, la storia e la cultura della nostra Terra, intrisa dal senso di gratitudine verso Dio per i frutti della terra, il lavoro e le variee vicende storiche, attraverso le diverse manifestazioni, i cortei e le taverne.

??RESTA SEMPRE AGGIORNATO: CLICCA MI PIACE ALLA PAGINA MONTI PRENESTINI QUI SOTTO??

3 Luglio 2019
Emergenza idrica: incontro in Comunità Montana tra sindaci e dirigenza Acea
4 Luglio 2019
Gallus, l’all day long con un pezzo di storia alle spalle. Il segreto del successo del locale cool di Gallicano nel Lazio

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *