Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Asl Roma 5, nessun nuovo positivo. La situazione all’ospedale di Palestrina


Segnali incoraggianti dai numeri ufficiali diramati dalla Regione nel primo pomeriggio di oggi (10 marzo). A Palestrina diminuiscono anche gli accessi per presunti casi sospetti. Ma la battaglia ancora continua

Dall’account Twitter ufficiale Salute Lazio, sono stati resi noti oggi (10 marzo) intorno alle 16 i numeri ufficiali nell’Asl Roma 5 in merito all’emergenza Coronavirus.

Nessun nuovo positivo. 45 persone uscite dalla sorveglianza domiciliare ne restano in sorveglianza domiciliare 1104.
2 posti di terapia intensiva attivabili

Stando ai numeri diramati ieri (LEGGI QUI) restano dunque 9 i casi positivi ufficiali nell’Asl Roma 5. Nè Regione né Asl Roma 5 hanno comunicato la distribuzione geografica dei positivi al virus. Da ricostruzioni giornalistiche, risulta: 1 caso a Mentana, 1 a Monterotondo, 1 a Guidonia, 1 a Castel Madama, 1 a Palestrina (trasferito a Nemi). Gli altri quattro rimanenti sarebbero in cura presso i propri domicili.

A Palestrina, stando a fonti dell’ospedale, continuano i controlli interni dopo il caso riscontrato di qualche giorno fa ai Castelli (LEGGI QUI): 4 dipendenti sono ancora in osservazione presso il Reparto di Medicina.

Finora i tamponi eseguiti sui dipendenti hanno dato esito negativo, si attendono nelle prossime ore altri riscontri da Roma.

Ieri sono arrivati al Pronto Soccorso 10 casi sospetti, ma già fino a stamattina nessuno si è presentato con sintomi strettamente riconducibili al virus. È un segnale certamente positivo, segno del recepimento delle comunicazioni degli organi direttivi e di un buon funzionamento dell’organizzazione interna.

Ma in ospedale la battaglia continua con mezzi ancora “poco adeguati”, secondo i sindacati.

Secondo quanto riscontrato dalla Cisl Fp, “urgono le mascherine e i dispositivi di Protezione Individuale”. Un nuovo sollecito è stato inviato agli organi dirigenti per recepire le istanze del personale del Coniugi Bernardini.

In tutta l’Asl oggi sono 19 i casi in più, un morto (83enne) a Latina.

SEGUI GLI AGGIORNAMENTI METTI MI PIACE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: