Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Palestrina, è nato Federico: primo bimbo del “post Covid”


Primo fiocco azzurro all’ospedale Coniugi Bernardini

Questa mattina alle 3.07 nella nuova sala parto dell’ospedale Coniugi Bernardini di Palestrina è nato Federico, peso 4,145 kg. Il bimbo e la mamma stanno bene.  


“È doveroso ringraziare i sanitari del Presidio di Palestrina che dopo la grande sfida del Covid Center è riuscito a riconvertire il Presidio alla normalità e il Direttore Medico del Presidio per l’attenta regia – commenta il Direttore Generale della AslRoma5 Giorgio Giulio Santonocito –. Grazie a tutti gli operatori ed ai tecnici che hanno reso possibile la ripartenza delle attività in sicurezza e serenità. Non è più il momento delle polemiche, è il momento della gioia e del buon lavoro. Tanti auguri a Federico e alla sua famiglia”.

La novità più riguarda l’attivazione del percorso “fast track” per i piccoli pazienti, che accederanno a Pediatria in maniera più veloce passando dal pronto soccorso, senza inutili soste nelle sale di attesa. 

Da oggi è stata avviata inoltre anche la collaborazione promessa con l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù e l’Ospedale San Pietro Fatebenefratelli.

I professionisti delle due strutture affiancheranno e formeranno, attraverso un percorso di “training on the job” nella partoanalgesia, nell’assistenza alle gravidanze più difficili e complesse e nell’erogazione di prestazioni di Pediatria e Neonatologia, il personale della ASL Roma 5.

Si tratta di un progetto di crescita importante – spiega il Direttore generale della ASL Roma 5, Giorgio Giulio Santonocito che ieri ha firmato il documento -. L’Ospedale Pediatrico ha tra i propri scopi istituzionali l’assistenza all’infanzia e svolge attività di ricerca, diagnosi, ricovero e cura nelle diverse specialità per soggetti in età pediatrica. Promuove il continuo progresso nelle metodiche diagnostiche e nelle terapie per il raggiungimento di livelli scientifici e clinici sempre più elevati e opera costantemente per la promozione e lo svolgimento di attività utili a diffondere, trasferire e valorizzare le conoscenze e le esperienze proprie attraverso collaborazioni con altri enti di ricerca, università, strutture sanitarie nazionali e internazionali. Potremmo avvalerci, e per questo li ringrazio per la disponibilità – continua Santonocito – di altissime professionalità.

SEGUI MONTI PRENESTINI BASTA METTERE MI PIACE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: