Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Palestrina Futura: “Non ci facciamo prendere in giro da chi ha condannato la città al commissariamento”

Riceviamo e pubblichiamo

In questi giorni non facciamo che sentir parlare della “grande opportunità” che Palestrina può avere con un Governo comunale “legato” al Governo europeo, al Governo Centrale e al Governo regionale

Che dire, questo è prendersi gioco e ledere l’intelligenza dei cittadini che ancora oggi soffrono le profonde ferite di oltre un anno di commissariamento voluto proprio da quelle persone che oggi si propinano come ponte tra Palestrina e gli Enti sovracomunali cercando in maniera truffaldina di nascondere il danno fatto alla nostra bellissima Città, che già dalle elezioni dello scorso febbraio avrebbe potuto raccogliere i frutti delle elezioni regionali e nazionali grazie ad un governo di centro destra già al Governo prenestino.

La Lega, protagonista della caduta della passata amministrazione, ai danni di un importante gruppo politico di maggioranza che si affacciava al mondo di Fratelli d’Italia, dalla notte al giorno ha deciso di gettare Palestrina nel baratro del Commissario Prefettizio che, vedendo l’immobilismo totale in cui versa oggi la nostra amata città, ha recato solo danni e disservizi a tutti i cittadini, con misure e provvedimenti che hanno creato sconcerto e sfiducia nella politica.

Oggi come Palestrina Futura vogliamo proporci nuovamente alle amministrative dell’8 e 9 giugno come quella parte sana e coscienziosa della passata amministrazione che non è voluta scendere a compromessi e che realmente aveva a cuore il futuro di Palestrina e dei suoi cittadini insieme a Giuseppe Cilia candidato Sindaco, non dimenticando gli errori del passato e con la volontà di creare una squadra di “costruttori” per questa cittadina che merita molto di più di quello che ha subito in questo ultimo anno, che merita di splendere grazie alle tante opportunità offerte dal PNRR e che merita un gruppo di giovani e volenterosi amministratori capaci di creare relazioni concrete con gli enti sovracomunali non solo perché di partito, ma perché di capacità!

Firmato

Palestrina Futura