Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Palestrina, il vescovo invita le famiglie ad addobbare le case per il Natale


L’iniziativa della Diocesi locale: tutte le info

La tradizionale proposta del concorso natalizio di presepi in tempo di pandemia si trasforma in una competizione fotografica: accade nella diocesi di Tivoli e di Palestrina dove, su invito del vescovo mons. Mauro Parmeggiani è stata lanciata l’iniziativa “È il Natale che ci salva”. Così si legge su Agensir.

Bambini, ragazzi, famiglie e persone anziane sono divisi in altrettante categorie. Ogni partecipante dovrà fotografare la propria rappresentazione casalinga della Natività e inviare l’immagine al centro diocesano tramite posta elettronica. Gli autori dei presepi più belli, valutati da una giuria diocesana, riceveranno come premio una Bibbia e la possibilità di vedere pubblicata la propria foto sui media della diocesi.

“In questo tempo particolare, chiediamo a tutti di vivere con rinnovata attenzione il segno del presepe nelle nostre case”, spiegano dalla diocesi. Finalità analoghe, nel segno della condivisione, si propone il progetto “La casa della nostra città”, promosso dall’Ufficio catechistico della diocesi di Tivoli e di Palestrina. “Dato che in questo Natale non sarà possibile vivere pienamente la festa in famiglia né scambiare gli auguri con molte persone – spiegano gli organizzatori – invitiamo ogni famiglia ad allestire finestre e balconi con i segni della festa”, avendo cura di esporre un presepe realizzato secondo la creatività di ognuno, insieme a un messaggio augurale con una frase tratta dalla Bibbia. “Vogliamo avere cura, nonostante le difficoltà di questo momento, di quella casa che è la nostra città, così da non far mancare il nostro augurio a tutta la comunità”, concludono.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: