Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer vitae adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget ut, dolor. Aenean massa. Cum sociis pretium qui asem. Nulla consequat massa quis.

Post più letti

Iscriviti alla newsletter
[contact-form-7 404 "Non trovato"]

Palestrina, in lieve calo il numero dei contagi


Sette casi in meno rispetto al bollettino del giorno precedente

Dai dati comunicati ieri, 20 aprile 2021, dalla ASL Roma 5 risulta che 119 pazienti residenti nel Comune di Palestrina sono attualmente positivi al Covid-19 e si trovano in isolamento domiciliare, mentre 21 si trovano in quarantena. Sette casi in meno rispetto al bollettino del giorno precedente (19 aprile 2021) in cui si parlava di 126 casi positivi.

L’amministrazione comunale di Palestrina ricorda che per visualizzare le notizie utili sulle varie tematiche inerenti il Covid-19 si può consultare il sito www.emergenzepalestrina.it o accedervi dalla home del sito istituzionale del Comune di Palestrina www.comune.palestrina.rm.it, cliccando sull’apposito pulsante denominato SPECIALE COVID-19, posizionato sulla destra del menu in alto.

CLICCA SUL LINK

La Circolare ministeriale 12 ottobre 2020 stabilisce i criteri per porre fine all’isolamento dei casi confermati COVID-19.

  • Caso COVID-19 positivo senza sintomipuò rientrare in comunità dopo un periodo di isolamento di almeno 10 giorni dalla comparsa della positività, al termine del quale risulti eseguito un test molecolare con risultato negativo (10 giorni + test).
  • Caso COVID-19 positivo con sintomipuò rientrare in comunità dopo un periodo di isolamento di almeno 10 giorni dalla comparsa dei sintomi (non considerando anosmia e ageusia/disgeusia che possono avere prolungata persistenza nel tempo) accompagnato da un test molecolare con riscontro negativo eseguito dopo almeno 3 giorni senza sintomi (10 giorni, di cui almeno 3 giorni senza sintomi + test).
  • Caso COVID-19 positivo a lungo terminese continua a risultare positivo al test molecolare, può interrompere l’isolamento dopo 21 giorni dalla comparsa dei sintomi, in caso di assenza di sintomi da almeno una settimana (fatta eccezione per la perdita di gusto e olfatto che possono durare per diverso tempo dopo la guarigione). È tuttavia il medico a decidere sulla base delle condizioni del paziente, tenendo conto anche dello stato immunitario delle persone interessate (nei pazienti immunodepressi il periodo di contagiosità può essere più prolungato).

La fine del periodo di isolamento/quarantena potrà essere certificata, a seconda dell’organizzazione adottata dalle singole Regioni, dal Medico del Dipartimento di Prevenzione o Servizio di Igiene Pubblica (SISP) della ASL competente per territorio o dal Medico di medicina generale (MMG)/Pediatra di libera scelta (PLS).

CLICCA SULL’OFFERTA
21 Aprile 2021
Lazio: prosegue la campagna di screening per gli studenti dai 13 ai 19 anni
21 Aprile 2021
Labico, ingresso scontato al Museo di Villa Giulia per i residenti

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *