Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Palestrina, la rinascita del Magistrato del Palio. A lavoro per l’edizione 2021


La città si veste a festa. Il presidente Bruni: “Da settembre a lavoro per la nuova edizione”

Palestrina è tornata a vestirsi a festa in questi giorni in occasione della ricorrenza di Sant’Agapito Martire, patrono della città. Dopo le note vicende giudiziarie, si è ricostituito il nuovo consiglio del Magistrato del Palio, che ha avviato un percorso di riforma dell’Ente in collaborazione con l’Amministrazione comunale. Una strada tracciata per il ritorno del tradizionale Palio, sospeso ormai da tre anni.

“Quest’anno – fanno sapere dal Magistrato – in accordo anche con le istituzioni statali abbiamo dovuto necessariamente rinviare l’organizzazione del Pallio per ragioni di sicurezza”. 

La risalita dei casi in un periodo così delicato come quello che stiamo vivendo – spiega il presidente del Magistrato del Palio Alessio Bruni – ci impone a malincuore un ulteriore rinvio. Abbiamo tentato di studiare alternative, ma alla fine è prevalsa la logica del buonsenso. Da settembre – aggiunge Bruni – sarei o già a lavoro per organizzare un’edizione 2021 memorabile, che possa farci dimenticare questo brutto periodo alle spalle”.

In ossequio alle prescrizioni di sicurezza sanitaria, sarà invece rispettata la tradizionale programmazione religiosa. Il 17 agosto si terrà la celebrazione della Santa Messa alle ore 19 in Piazza Regina Margherita, il giorno dopo  alle ore 11 il Solenne Pontificale presso la Cattedrale.

Da non perdere il 17 agosto l’inaugurazione dei lavori di restauro e valorizzazione della cripta, risalente al XII secolo “e consacrata ai santi Agapito, Abbondio e Gordiano, le cui reliquie furono deposte all’interno di una preziosa urna reliquiario”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: