Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Torna a casa dopo quasi 5 secoli il più antico ritratto di Pierluigi da Palestrina

di Laura Ferri

Ha fatto il giro del mondo, partendo da Roma fino in America, per poi fare ritorno a casa dopo 5 secoli.

Il più antico ritratto di Giovanni Pierluigi di Palestrina, datato 1566, stava per essere battuto all’asta a Londra da Sotheby’s (una casa d’aste del Regno Unito, tra le più importanti al mondo) ma grazie alla Fondazione Giovanni Pierluigi da Palestrina ieri sera ha fatto rientro nella sua casa natale.

(Foto: per gentile concessione di Paolo Cilia).
Venuti a conoscenza dell’asta, abbiamo subito contattato Sotheby's e spiegato che eravamo interessati ad acquistare il dipinto - ha detto il dott. Marco Angelini, Presidente della Fondazione Giovanni Pierluigi da Palestrina - e abbiamo iniziato una trattativa diretta con gli eredi del collezionista americano.

Una vera e propria impresa vinta soprattutto grazie alla generosità di soci, sostenitori, mecenati, amici e sponsor, che hanno permesso di raggiungere la cifra concordata.

Ieri, dopo mesi dalla trattativa, l’opera è tornata finalmente a casa.

Nell’ aprire il cofanetto e vedere finalmente dal vivo questo splendido ritratto, di pregiata fattura, siamo stati travolti da una grande emozione - ha aggiunto il dott. Marco Angelini -. Confrontandolo con una copia di cui eravamo in possesso, è emersa ancor più l'evidente bellezza e la preziosa fattura dell'opera.

Una bellissima notizia dunque per tutto il territorio, giunta in un periodo davvero significativo:

Prosegue così il nostro impegno a portare il nome del Palestrina sempre più in alto, per dare il giusto tributo a uno dei massimi compositori di musica polifonica sacra, vanto per tutto il territorio e conosciuto in tutto il mondo - ha conculso il dott. Marco Angelini -. Siamo già a lavoro per questo grande avvenimento che si celebrerà il prossimo anno, a 500 anni dalla nascita di Giovanni Pierluigi da Palestrina, nato nel 1525. C’è grande fermento in Fondazione e, già dalle prossime settimane, potremo svelarvi delle novità di assoluto interesse che faranno da apripista a un appuntamento senza precedenti.

L’opera sarà esposta per la prima volta al pubblico in occasione della prima rassegna concertistica che si terrà a giugno, una piccola anticipazione di una grande manifestazione tutta da vivere a Palestrina.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: