Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

I parrucchieri di Palestrina si autodisciplinano: chiusura fino al 17 marzo


La comunicazione arrivata via social

Al momento non sono state emessi decreti specifici che regolamentano attività professionali o artigianali come dentisti, odontoiatri, podologi oppure barbieri, estetisti (purché operino in forma individuale e non in centri estetici di cui è prevista la chiusura), parrucchieri. E’ da intendersi quindi che non vi è una chiusura obbligatoria di dette attività, fermo restando l’obbligo del rispetto delle condizioni di sicurezza nelle rispettive sale d’attesa e l’applicazione delle abituali precauzioni professionali per la salute propria e degli utenti.

A Palestrina stamane i parrucchieri della città si sono riuniti per affrontare il nodo di questa emergenza. Attraverso Facebook è arrivata la comunicazione:Abbiamo ben pensato e riflettuto di salvaguardare voi e la vostra salute e di chiudere fino al 17 marzo 2020, salvo peggioramenti”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: