Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Pioggia di fondi a Castel San Pietro Romano: così rinascerà il Parco Belvedere


Il sindaco: “Un risultato che è frutto di un lavoro serio di programmazione

Primo classificato tra i Comuni, è successo ancora. Questa volta non era un concorso come quello di Borgo più bello del Mediterraneo, bensì un bando di gara a sostegno delle infrastrutture turistiche del territorio. Castel San Pietro Romano “vince” ancora e si colloca sul podio dei Comuni meritevoli del finanziamento del Bando pubblicato dal Gal Castelli Romani e Monti Prenestini.

Il risultato è che arrivano 180.984 euro, che serviranno a riqualificare una delle aree più suggestive e panoramiche del piccolo gioiello prenestino: il Belvedere di Ponente

In questa porzione di verde che si affaccia da un lato su Roma e dall’altro sui Monti Prenestini e Simbruini, sorgeranno percorsi pedonali, panchine e aree attrezzate per dare ai turisti un nuovo spazio privilegiato da cui godere le bellezze del paesaggio, restituendo al contempo ai cittadini un nuovo spazio verde. Nell’intervento è prevista anche la realizzazione di una suggestiva illuminazione che consentirà una fruizione notturna del parco, specie nelle serate primaverili ed estive.

colle martino

Il parco Belvedere ospita oggi anche il monumento ai caduti ed è il punto di arrivo del percorso delle Mura Poligonali, che da Palestrina arriva proprio qui a Castel San Pietro Romano tra rocce e paesaggi incontaminati. Sarà anzitutto un nuovo punto di attrazione turistica, un motivo in più per godere del silenzio di queste montagne e lasciarsi andare in una piacevole passeggiata naturalistica. Ma il nuovo parco Belvedere vuole essere anche uno spazio di socialità per bambini e anziani, dove venire a trascorrere qualche ora in uno dei luoghi più panoramici dell’intera area.

È il tassello che mancava, uno dei nostri obiettivi di inizio mandato e lo abbiamo raggiunto nel migliore dei modi – commenta il sindaco di Castel San Pietro Romano Gianpaolo Nardi. Un risultato che è frutto di un lavoro serio di programmazione, ci è stata riconosciuta una cifra importante che servirà a dare nuova vita a uno dei luoghi più belli e affascinanti del nostro comune. Volevo ringraziare in particolare l’Assessore ai Lavori Pubblici Maria Rosicarelli e il Responsabile Ufficio Tecnico Arch. Fabio Gambini per la costanza e l’impegno dimostrato. Abbiamo già tutti i pareri necessari per l’avvio del cantiere – aggiunge il sindaco – e non vediamo l’ora di cominciare”.

??CONTINUA A RIMANERE INFORMATO: METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA??


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: