Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Poli, la crisi di Villa Luana: dipendenti sul piede di guerra

Una struttura che era il fiore all’occhiello del territorio che ora rischia di cadere in una crisi profonda. Stiamo parlando di Villa Luana a Poli, dove da qualche settimana i lavoratori della clinica privata sono sul piede di guerra. Si parla infatti di ennesimo ritardo nel pagamento degli stipendi per i 180 dipendenti della struttura.

Ancora problemi a Poli per i dipendenti della struttura sanitaria di Villa Luana. Tornano, per i lavoratori, tempi di crisi.
“Richiediamo – hanno scritto in una nota Cigl, Cisl e Uil – un tavolo di lavoro presso la Prefettura per fare chiarezza sullo stato di crisi della struttura sanitaria Villa Luana di Poli che dichiara ufficialmente l’indisponibilità degli Istituti di Credito a concedere il rinnovo del contratto di cessione pro soluto, come previsto dalla convenzione regionale sui crediti maturati da prestazioni erogate in convenzione”.
Problemi finanziari che creeranno problemi ai dipendenti ed alle loro famiglie: “Il perdurare di questo stato di cose porterà importanti ritardi nell’erogazione degli stipendi con possibili e serie ripercussioni sulla garanzia della continuità del processo di cura. Come sempre si tende a scaricare il prezzo delle crisi aziendali sulle fasce più deboli.
Questa situazione è inaccettabile, tra i lavoratori c’è grande sconforto e rabbia. Non si indugi sulla disperazione delle famiglie condannate ad una quotidianità insostenibile”.
“I lavoratori sono in difficoltà – ha aggiunto il segretario Cisl FP Roma, Dimitri Cecchinelli –. Siamo pronti a dichiarare azioni di protesta congiunte se la situazione del debito economico continuerà a penalizzare gli stipendi dei lavoratori”.