Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer vitae adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget ut, dolor. Aenean massa. Cum sociis pretium qui asem. Nulla consequat massa quis.

Post più letti

Iscriviti alla newsletter
[contact-form-7 404 "Non trovato"]

Ponte Sant’Antonio, la Soprintendenza interviene e salva uno dei gioielli dell’agro prenestino


Si tratta di un’opera che dir storica è poco; basti pensare che l’acquedotto fu iniziato da Caligola nel 38 d.C. e terminato da Claudio nel 52.

Thomas Ashby definì il ponte S. Antonio “one of the finest bridges of the Roman aqueducts”, “uno dei più fini, eleganti e raffinati acquedotti romani”.Il rischio evidente di crollo insorgente, apparso urgente e più grave del previsto, hanno reso impellente e necessario l’intervento di consolidamento del pilone dell’altissima arcata centrale.

Non ipotizzabile un sostegno con una struttura metallica, si è optato per una soluzione più (eco)compatibile e conforme alla costruzione originaria. Il pilone è stato completamente rifasciato in laterizio, ma la muratura primordiale (in opus quadratum) all’interno a blocchi di tufo e calcare travertinoso è stata conservata e preservata. Un intervento architettonico di messa in sicurezza assolutamente non invasivo, nel rispetto dell’immagine del Ponte, per risolvere i significativi problemi statici. Iniziato il 12 giugno scorso, per concludersi il passato 5 agosto, è consistito nel cerchiare il pilone con fasce a cricchetto da 78 millimetri in poliestere. Ora, però, ne occorrerà anche un altro altrettanto centrale, di ulteriore restauro, per rimediare alla progressiva perdita, a causa di crolli parziali più o meno estesi, delle superfici murarie; a tratti notevolmente deteriorate dalla vegetazione e dagli agenti atmosferici.Si tratta di un’opera che dir storica è poco; basti pensare che l’acquedotto fu iniziato da Caligola nel 38 d.C. e terminato da Claudio nel 52.

12 Gennaio 2021
Scuola, nel Lazio una campagna di tamponi prima della riapertura
12 Gennaio 2021
Gelo, temperature sotto zero. E Acea invita a proteggere i contatori

Sorry, the comment form is closed at this time.