Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

title-image

Blog

Precipita dal tredicesimo piano: muore ragazza di 29 anni di San Cesareo

Ieri mattina a Tor Bella Monaca, in via Santa Rita da Cascia, all’altezza del civico numero 20, una donna di 29 anni è morta dopo essere caduta nel vuoto attraverso un finestrone condominiale.

Secondo quanto riportato da Corriere .it la ragazza era residente a San Cesareo.

I militari, nel corso delle indagini, hanno sentito un suo amico, lì con lei, che avrebbe fermato la ragazza senza riuscirci. Secondo le prime ricostruzioni i due stavano consumando sostanze stupefacenti sulle scale condominiali della torre. Successivamente, la ragazza si sarebbe alzata, in stato confusionale, e avrebbe aperto al 13esimo piano un finestrone, gettandosi nel vuoto.

 

Quando sono arrivati i volontari del 118 hanno trovato il corpo senza vita nel giardino del condominio. Sul posto anche i carabinieri della stazione Roma Tor Bella Monaca e il medico legale. Si propende per il suicidio, tuttavia è stata disposta l’autopsia. Dai primi accertamenti la donna, con problemi di tossicodipendenza, era salita al tredicesimo piano del palazzo per consumare dello stupefacente e probabilmente in stato di alterazione si sarebbe lanciata.

A San Cesareo
LE INDAGINI

Si propende per il suicidio, ma il medico legale ha chiesto l’autopsia, poi disposta dal magistrato di turno. Sul corpo della vittima non sono stati riscontrati, da un primo esame esterno, segni di violenza. I carabinieri hanno ascoltato a lungo l’uomo che era in compagnia della ventinovenne. Indagini sono in corso nel mondo della droga che ruota attorno ai pusher di Tor Bella.

LA STORIA DI OGGI

A San Cesareo