Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Primarie Pd, Schlein stravince anche in provincia di Roma. Leodori: “Ora rinnovamento”

a cura della redazione

 

Sono ufficiali i risultati delle primarie del Partito democratico in provincia di Roma: su oltre 21mila votanti, Elly Schlein ha vinto con il 65,8 per cento con 13924 voti e Stefano Bonaccini al 34,2 per cento, con 7224 voti. Il totale dei voti validi è di 21148. I votanti sono stati 21180, le schede bianche 20 e quelle nulle 12. Su Twitter il deputato dem Roberto Morassut ha scritto: “Nella Capitale nettissima affermazione”.

“Oggi è stata una bella giornata di partecipazione e festa. Oltre 100mila cittadini di centrosinistra del Lazio si sono recati ai gazebo per scegliere il nuovo segretario del Partito Democratico. Un processo di coinvolgimento della base elettorale che siamo rimasti gli unici a portare avanti, e questo non è poco. Ripartiamo da qui, dall’entusiasmo e dalla file di oggi, per costruire tutti insieme un’alternativa a questa destra di governo. Grazie a tutti i militanti e i volontari che oggi sono stati ai gazebo, sfidando anche il maltempo, e hanno permesso questa bella giornata di democrazia. Siamo un Partito vivo, lo abbiamo dimostrato e stiamo continuando a dimostrarlo”, hanno spiegato Bruno Astorre, senatore e segretario Pd Lazio e Augusto Gregori, presidente Pd Lazio.

“Buon lavoro alla prima segretaria della storia del Partito Democratico. Una donna con le idee chiare, che sarà capace di allargare il campo. L’incredibile mobilitazione di ieri ne è la prima dimostrazione. La strada è quella giusta, ora tocca andare avanti”. Lo scrive su Facebook Daniele Leodori, consigliere regione Lazio del Pd. “Guardandoci dentro siamo tutti ben consapevoli – prosegue – che questo processo di rinnovamento non può fermarsi con le primarie. Bisogna continuare, coinvolgere e costruire un nuovo progetto politico che parli a tutti i cittadini che si riconoscono nei valori di centrosinistra. Da qui si parte per costruire un’alternativa reale al Governo di Giorgia Meloni. Con una leadership femminile e veramente femminista, con soluzioni radicali su welfare, salute pubblica, lavoro e diritti, sociali e civili. Abbiamo un dovere verso chi, nella bella giornata di democrazia di ieri, ha posto le sue speranze in un progetto che molti davano per finito e speravano lo fosse. Non è così, abbiamo dimostrato di essere un grande Partito, lo dimostreremo ancora. Grazie a tutte le volontarie e i volontari che sul territorio del Lazio hanno lavorato perchè tutto andasse perfettamente. Anche qui la bella vittoria di Elly è motivo di orgoglio e di stimolo, a fare sempre meglio, a fare sempre di più. Ora tutti uniti, per cambiare davvero”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: