Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Rigenerazione urbana, il nuovo piano dei lavori di Colleferro è più green


Dalla via Romana a una nuova pista ciclabile: il piano triennale

Nel corso della seduta di oggi 17 Maggio2021 del Consiglio Comunale, è stato approvato con 14 voti favorevoli e 2 contrari, l’aggiornamento del programma triennale delle opere pubbliche, con conseguente variazione al bilancio di previsione 2021/2023 ed aggiornamento del DUP, essendo atti propedeutici tra loro.
Questa modifica nasce da due esigenze principali, la partecipazione ad un cospicuo bando denominato “rigenerazione urbana”, ed altri bandi riguardanti altri settori, e la partecipazione già effettuata per alcuni bandi per cui si è in attesa di graduatoria.
Alcune modifiche riguardano interventi che sono stati inseriti ex novo ed altri che invece erano già previsti nel triennale, ma che sono stati rivisti nell’importo economico.


I nuovi inerventi riguardano:
Adeguamento sismico scuola L.Da Vinci;
Manutenzione strordinaria dell’immobile sito in via Vespucci;
Ristrutturazione del mercato coperto e delle aree all’aperto;
Manutenzione straordinaria della foresteria Club House;
Interventi di riqualificazione ambientale e decoro urbano nell’area insediamento produttivo sito in località Valle Sette due;
Riqualificazione e decoro urbano del giardino che sarà dedicato a Willy Monteiro;
Avvio del programma di riforestazione.
Gli interventi già previsti riguardano:
Adeguamento dell’edificio di via L.Da Vinci;
Ristrutturazione della scuola Dante Alighieri;
Ristrutturazione del Palazzetto.

Spiace costatare che il gruppo di Fratelli d’Italia ha votato contro senza una chiara motivazione, al contrario di Forza Italia che ha votato a favore.

Il consiglio ha approvato anche il progetto definitivo della pista ciclabile e della Via Romana: anche in questo caso i punti sono stati approvati con il voto della sola maggioranza.

È evidente a questo punto che tali temi interessano alle sole forze di maggioranza; non è certamente un problema, visto che la maggioranza è composta da 13 consiglieri più il sindaco.

La maggioranza, la giunta ed il sindaco lavorano ogni giorno incessantemente per il bene di Colleferro facendo attenzione più ai fatti che alle chiacchiere.