Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

title-image

Blog

Riparte Oro verde, il concorso dedicato al miglior olio della provincia a sud di Roma

Riparte “Oro Verde” il concorso dedicato all’olio extra vergine d’oliva della provincia Sud-Est di Roma e dell’Alta Valle del Sacco. Possono partecipare aziende e produttori, anche hobbistici, che hanno oliveti nei Castelli Romani, nell’alto frusinate, sui Monti Lepini, sui Monti Tiburtini, sui Monti Prenestini, nell’area Casilina, a Roma e sul litorale romano. Ai partecipanti saranno consegnati i risultati degli esami dell’olio all’oxitester e al Panel Test.

a San Cesareo

Anche per la quarta edizione del concorso si conferma la partnership tra l’Associazione Ferao, organizzatrice dell’evento, e il Centro Assaggiatori Produzioni Olivicole Latina, i cui assaggiatori costituiranno la giuria del concorso “Oro Verde” sotto la guida del capo panel Luigi Centauri. Al fine di promuovere la qualità della produzione olearia, infine, ai partecipanti saranno consegnati, in forma scritta e durante la cerimonia di premiazione, i risultati degli esami fatti sui campioni con il metodo dell’oxitester (acidità e perossidi) e del Panel Test.

L’11 marzo 2023 premiazioni e raccolta delle iscrizioni per il corso da assaggiatore

Confermata anche la sede della premiazione, che si terrà, come l’anno scorso, a Colleferro. La data prevista per la consegna dei premi e per fare il punto sulla stagione olivicola della zona è già stabilita: si tratterà dell’11 marzo 2023, alle 17.30. Con l’occasione si raccoglieranno anche le iscrizioni per il secondo “Corso per Assaggiatore di olio vergine ed extravergine di oliva” valevole per l’ottenimento dell’idoneità fisiologica necessaria all’iscrizione all’Elenco nazionale degli Assaggiatori. Dell’assegnazione dei premi sarà data comunicazione alla stampa ed altri organi di informazione.

Come iscriversi

Le iscrizioni sono aperte fino al 22 gennaio 2023. L’iscrizione al concorso prevede la consegna di un campione di olio d’oliva di almeno 0,5 litri in una bottiglia verde, sigillata e – per quanto possibile – priva di aria, il versamento di una quota di 10 euro a copertura delle spese e la sottoscrizione di una scheda di partecipazione: il bando con tutte le informazioni è disponibile sul sito www.associazioneretesociale.it/ferao/ Ulteriori informazioni possono essere chieste tramite l’email associazioneferao@gmail.com.

Chi può partecipare

Possono partecipare i produttori che producono almeno 20 litri di olio i cui oliveti si trovano nei Comuni dei Monti Lepini romani e del frusinate (Artena, Carpineto Romano, Gavignano, Giuliano di Roma, Gorga, Montelanico, Morolo, Patrica, Segni, Sgurgola, Supino), dei Monti Prenestini e Tiburtini (Bellegra, Capranica Prenestina, Casape, Castel Madama, Castel San Pietro Romano, Cave, Ciciliano, Gallicano nel Lazio, Genazzano, Palestrina, Poli, Rocca Canterano, Rocca di Cave, Sambuci, San Gregorio da Sassola, San Vito Romano, Tivoli, Vicovaro, Zagarolo), dei Castelli Romani (Albano Laziale, Ariccia, Ciampino, Colonna, Castel Gandolfo, Frascati, Genzano di Roma, Grottaferrata, Lariano, Lanuvio, Marino, Monte Porzio Catone, Monte Compatri, Nemi, Rocca di Papa, Rocca Priora, San Cesareo, Velletri), nonché dei Comuni di Anagni, Anzio, Colleferro, Gerano, Labico, Nettuno, Olevano Romano, Paliano, Piglio, Pomezia, Roiate, Roma, Serrone, Subiaco e Valmontone.