Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Ristrutturazione casa: come scegliere lo stile dell’ascensore

Lascensore è un elemento architettonico che ha la funzione di favorire il trasporto ai piani di persone che hanno difficoltà motoria. Nei condomìni con più di tre piani è obbligatorio dal 1989, ma la sua installazione è consigliata in ogni caso per contribuire all’abbattimento delle barriere architettoniche e fornire un servizio fondamentale per le persone con disabilità motoria. Gli ascensori sono presenti anche nelle singole abitazioni ed è sempre più frequente la scelta di installare l’ascensore interno, soprattutto quando si effettua un più ampio progetto di ristrutturazione casa, anche perché l’installazione di un ascensore o di un montacarichi rientra tra gli interventi trainati del Superbonus, che consente un importante recupero dell’investimento.
Al di là degli aspetti tecnici e funzionali, quando si decide di installare un ascensore conta anche lo stile, che dev’essere coerente con quello della casa. Vediamo insieme come scegliere lo stile dell’ascensore e quali sono i trend del momento.

Ascensore con vista
Un modello di ascensore che piace molto è l’ascensore trasparente, che si caratterizza per le pareti a giorno in vetro e/ cristallo che permettono di vedere, durante la salita, cosa c’è all’esterno. Nelle abitazioni di lusso o nei palazzi storici sono perfetti e sono molto apprezzati anche dalle persone che soffrono di claustrofobia, perché aiutano a limitare la sensazione di occlusione. Questa tipologia di ascensore può essere anche installata all’esterno ed è molto adatta quando si è in presenza di una vista mozzafiato. La forma e la grandezza possono essere personalizzate a seconda delle esigenze. 

La magia dell’ascensore in legno
L’ascensore in legno è un grande classico. Lo si può trovare nei condomìni costruiti negli anni ’70 o nei palazzi storici resi moderni dalla presenza di impianti di elevazione. Sono eleganti e raffinati anche per le abitazioni e, nella scelta del colore, si può optare per diverse sfumature del legno a seconda della tonalità che piace di più e dall’abbinamento con l’arredamento della casa. L’ascensore in legno si caratterizza anche per la presenza di una piccola panchina sulla quale sedersi durante il trasporto. Bisogna però valutare se è il caso di inserirla in base a chi usufruirà del servizio, perché potrebbe risultare ingombrante e ostacolare ad esempio l’accesso di una sedia a rotelle.

Ascensori in metallo
L’ascensore in metallo ci trasporta sicuramente nel futuro, grazie all’effetto spaziale del materiale. Questa tipologia di ascensore solitamente viene realizzata in acciaio e piace per la sua robustezza e per l’effetto glaciale che procura. È perfetto per le abitazioni arredate in stile industrial o caratterizzate da elementi tecnologici, come ad esempio le case dotate di impianti di domotica. Se desideri avere qualche spunto in più sulle modalità di installazione di un ascensore futuristico e dotato di tecnologie avanzate, lo puoi trovare qui, insieme a tutta una serie di proposte di progettazione e installazione di ascensori, montacarichi e servoscala ideali per la tua casa.

Ascensore vintage: amore per l’antico
L’ascensore vintage è davvero una chicca in casa. Ispirati ai modelli degli anni ’20, sono realizzati in ferro battuto e presentano diversi elementi unici nel loro genere, come la porta decorata con preziosi intarsi o vetri dipinti. Sono perfetti per case storiche o da abbinare ad abitazioni che riprendono lo stile retrò anche se sono state realizzate in epoca moderna.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: