Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

San Cesareo: gli gettano la bicicletta in un dirupo. Ennesimo caso di bullismo su un dodicenne


La segnalazione è arrivata sui social. Indignazione e solidarietà nei confronti del bambino

È successo qualche giorno fa a San Cesareo. L’episodio probabilmente sarebbe passato in sordina se non fosse stato per la signora Antonella che accortasi dell’accaduto ha raccontato tutto postando su un gruppo Facebook di San Cesareo quanto aveva visto:

“All’altezza di via Antonio Cantore, vicino al parco, ho notato un bambino seduto a terra che piangeva vicino alla sua bicicletta, preoccupata ho chiesto se aveva bisogno di aiuto, li per li mi ha detto di no ma io ho insistito perché si vedeva che gli era successo qualcosa. Infatti piangendo Alessio di 12 anni mi ha detto che alcuni bambini al parco gli hanno preso la bicicletta è buttata dentro un fosso deridendolo perché la bici era vecchia e non valeva niente. Ora mi domando: ma cosa insegnate hai vostri figli ? Vergognatevi vi dovete solo vergognare”.

Tanti i messaggi di solidarietà per il piccolo Alessio e un invito ai genitori dei piccoli bulli ad essere più attenti ai propri figli come ha scritto nei commenti la signora Giada: “Mi vengono i brividi… non si possono sentire queste cose… la verità è che questi figli “fortunati” che schioccano le dita e ottengono cellulare bicicletta scarpe firmate, cresceranno senza saper apprezzare un cavolo!!!!! Cari genitori mettete un freno ai vizi!!!! State allevando dei bulli viziati e maleducati”.

Tanta la solidarietà che qualcuno aveva subito proposto di fare una colletta per comprare una bici nuova al piccolo Alessio ma il padre è subito intervenuto dicendo che non ce ne era bisogno.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: