Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Post più letti

Iscriviti alla newsletter
[contact-form-7 404 "Non trovato"]

San Cesareo, oltre 38mila euro per le mense biologiche


Il fondo ministeriale consentirà di ridurre i costi sostenuti dalle famiglie per il servizio e premiare un’alimentazione più sana

Anche quest’anno il Comune di San Cesareo è aggiudicatario del fondo ministeriale stanziato per le mense scolastiche biologiche, fondo che ha lo scopo di ridurre i costi sostenuti dalle famiglie per il servizio mensa, e premiare un’alimentazione più sana nelle mense scolastiche. L’importo di Euro 38.186,43 per l’anno 2020 è determinato dal calcolo basato sul numero dei pasti erogati l’anno precedente, numero, purtroppo inferiore a causa della pandemia che ha determinato parte dello svolgimento dell’attività didattica in modalità a distanza.

La somma spettante a ciascuna famiglia sarà caricata direttamente sul borsellino elettronico, che ogni iscritto avrà a disposizione per l’acquisto di pasti.

Un importante obiettivo è stato raggiunto anche quest’anno per la seconda volta – dichiara l’Assessore alla Pubblica istruzione Emanuela Ricchezza -obiettivo che ci consente di dare un sostegno concreto e diretto alle famiglie per il pagamento del servizio di mensa scolastica. Mi preme sottolineare che il Comune di San Cesareo è uno dei due soli comuni della Regione Lazio aggiudicatario del fondo ministeriale per le mense biologiche, vantando requisiti d’eccellenza nonché l’utilizzo di prodotti biologici”.

“Ci fa onore ricevere anche quest’anno il contributo del fondo ministeriale che premia la scelta del biologico nelle mense scolastiche come la nostra, e ci aiuta a sostenere le famiglie nei costi legati al pagamento dei pasti- dichiara il Primo Cittadino Alessandra Sabelli”. Il contributo è destinato agli iscritti regolarmente al servizio mensa.