Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

San Cesareo, operaio investito in autostrada: caccia al pirata della strada

a cura della redazione

 

Investito da un pirata della strada mentre stava lavorando in autostrada è stato ricoverato d’urgenza in ospedale. Era lo scorso 13 aprile quando l’uomo, un 50enne operaio autostradale, venne travolto intorno alle 21:20 sulla diramazione Roma Sud, in direzione della Capitale. L’uomo era impegnato a svolgere le sue mansioni di addetto alla segnaletica in prossimità dell’uscita San Cesareo, quando venne invesrtito da un veicolo non ancora identificato che si diede poi alla fuga. 

a San Cesareo

Gravemente ferito, come spiegano dallo studio Associati Maior di Napoli a cui i familiari hanno delegato gli accertamenti, l’operaio venne trasferito d’urgenza al pronto soccorso del policlinico Tor Vergata di Roma in prognosi riservata con gravi fratture multiple. 

a Zagarolo

È stata sporta dalla famiglia della vittima una denuncia querela alle autorità per l’identificazione dell’investitore, fuggito dal luogo dell’incidente – spiegano gli avvocati dello studio medico e legale Michele Sorrentino, Pierlorenzo Catalano e Filippo Castaldo a RomaToday -. Apprendiamo che l’uomo, R.O., è in lenta ripresa, anche se l’impatto è stato estremamente violento. Attendiamo che le indagini facciano il loro corso. Chiaramente siamo a disposizione della magistratura per fornire ogni elemento utile all’individuazione del pirata della strada. Seguiamo la vicenda con molta attenzione. La nostra azione muove su una duplice prospettiva: avviare tutte le azioni necessarie per tutelare il malcapitato sia nei confronti dell’investitore (responsabile civile) sia nei confronti dell’Inail per l’infortunio sul lavoro occorso. Non si può rischiare di perdere la vita mentre si è intenti al lavoro. Il lavoro è dignità e sicurezza, per cui non trascureremo alcun dettaglio”. 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: