Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Post più letti

Iscriviti alla newsletter
[contact-form-7 404 "Non trovato"]

San Cesareo, weekend al teatro con “Miseria Bella”


Venerdì 15, sabato 16 e domenica 17 ottobre l’opera di Peppino De Filippo torna sul palcoscenico con “Marionette senza Fili”

A San Cesareo il “Giulianco” apre la nuova stagione teatrale con una grande opera di Peppino De Filippo: “Miseria Bella“.

Dopo 12 mesi di buio assoluto, omaggiamo la riapertura del Teatro Giulanco con un weekend unico di risate assolute – spiega Claudio Tagliacozzo, regista e direttore artistico.

ORARI SPETTACOLI: venerdì 15 ottobre e sabato 16 ottobre, alle ore 21.00, domenica 17 ottobre alle ore 18.30. Regia di Claudio Tagliacozzo. Per info e prenotazioni contattare il numero 338/2523004.

TRAMA

Due squattrinati artisti, il pittore Vittorio Floscio (Alberto Parsi) ed il più giovane scultore Eduardo Morelli (Claudio Tagliacozzo), vivono, se così si può dire, in una stanzetta in affitto in un palazzo alquanto fatiscente. La fame e la debolezza accompagnano i due nelle brevi ma intense vicende che li vedono coinvolti nella disperazione del loro stato. Ed allora i due si barcameno, tra gag e battute, fingendosi grandi artisti dapprima con Pasqualina la portiera (Jessica Ritarossi) e Gustavo il Maìtre del ristorante (Andrea Torre), poi con il benestante Nicola Melasecca (Andrea Stocco) e la nobile Baronessa Giulia (Manuela Serpetti). Ovviamente incalzano una figuraccia dietro l’altra, riuscendo con difficoltà a reggersi in piedi per i morsi della fame. Quando anche Giulia, alla quale era stato promesso un bozzetto va via dalla casa uno spiraglio di luce, sottoforma di cibo, illumina i due poveracci, ma la giornata è solo a metà…

A conclusione di una terrificante giornata si presenta “l’ingombrante” figura del Padron di
casa Sig. Rolando (Angelo Giovannetti) che non solo pretende il fitto mensile, ma è pronto a sbatter fuori i due poveracci. Ma l’ingegno degli artisti non ha davvero limit…ne vedremo delle belle…