Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Scandalo “Calcettopoli”, si parla anche di Colleferro


Montemurro finito al centro dell’inchiesta di cui parlano oggi tutti i giornali

La chiamano “Calcettopoli”, versione molto mini della Calciopoli di serie A. La nuova vicenda di cui parlano i giornali nazionali riguarda il calcio a5 e ha come protagonisti il presidente della Divisione Calcio a 5 e consigliere Figc in quota Lnd Andrea Montemurro – 43 anni, di Colleferro, in carica dal 2016, sostenitore di Fratelli d’Italia – e il patron della Lynx Latina calcio a 5 Gianluca La Starza, teoricamente amico e sostenitore di Montemurro. Secondo le intercettazioni diffusedalla Gazzetta dello Sport, alla base del presunto scandalo ci sarebbe uno scambio tra i due.

È Montemurro a chiamare La Starza, deve dargli un’informazione. “Ecco, ti volevo confermare: il Maritime a casa”. La Starza sulle prime non si fida. “Non ha pagato – specifica Montemurro – la Covisod lo ha escluso”. La Starza si scioglie finalmente. “Devo ricambiare in quel modo – dice senza pensarci due volte -, fai l’estate e poi ti faccio quel regalo”. Montemurro non afferra subito. “Posso ricambiare in quel modo”, ribadisce l’amico. A Montemurro ora si accende la lampadina. Si capisce che lui approva, senza alcuna esitazione. “Bravo, bravo”, gli dice. E l’altro aggiunge, per rassicurarlo: “Carina, carina, poi quando la vedi mi dirai se è carina”. Oltretutto, precisa La Starza, la ragazza “è pure intelligente”. Montemurro è convinto: “E dai, come no”. “Così te passi qualche weekend sereno pure da ‘ste parti”. “Benissimo”, sigilla Montemurro. Seguono altri trenta secondi in cui la conversazione si fa quasi inverosimile, perché Montemurro rivela che anche la Lazio non ce l’ha fatta a iscriversi e ora è arrivato il momento di “imporre regole ferree”, altrimenti dove si va a finire?

Questa la ricostruzione dal sito della Gazzetta.

Facciamo un po’ d’ordine. A luglio del 2019 il Maritime Augusta, società siciliana che in tre anni ha scalato i vertici, conquistando la massima serie del calcio a 5, non riesce ad andare avanti. La domanda di iscrizione in Serie A risulta incompleta e la Covisod, l’omologo Lnd della Covisoc, ne decreta la bocciatura. Montemurro dà questa informazione, quando ancora è riservata, all’amico – almeno tale lo riteneva, del resto era stato uno dei suoi più convinti elettori nel 2016 – La Starza, che non ha problemi di iscrivere la sua Lynx Latina al campionato (ha già ottenuto l’ok della Covisod), ma usa la “dritta” del presidente per piombare sui giocatori dell’Augusta – che di lì a poco si ritroveranno a spasso – e offrire loro un posto in squadra prima che ci provi la concorrenza. Insomma, una corsia preferenziale concessa dal presidente Montemurro, che della Divisione dovrebbe essere nume tutelare e imparziale, in cambio della quale il patron del Latina mette a disposizione la sua amica “carina e intelligente”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: