Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Sequestrati 533 chili di fumo in un magazzino sulla via Prenestina

a cura della redazione

 

Due bancali con oltre mezzo quintale di hashish. Un deposito dal quale il “fumo” veniva poi stoccato e destinato alle varie piazza di spaccio di Roma Sud. Colpo grosso al traffico di sostanze stupefacenti. È stata la polizia di Stato a trovare il magazzino dove era nascosta la droga e ad arrestare due persone. 

a Palestrina

Sono stati gli investigatori della squadra mobile della questura di Roma, nell’ambito di un mirato servizio finalizzato al contrasto del traffico illecito di sostanze stupefacenti, a scoprire la sostanza stupefacente (512 chili circa) all’interno di due bancali di pellet provenienti dalla Spagna e depositati presso un magazzino sulla via Prenestina. 

l giorno successivo, dopo aver predisposto un servizio di appostamento presso il deposito, finalizzato ad individuare a chi fosse riconducibile la droga, sono stati identificati due uomini di anni 45 e 43 anni.

Il primo è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto in quanto ritenuto gravemente indiziato del reato di traffico di sostanza stupefacente in ordine all’importazione in Italia dell’ingente quantitativo di 512 chili di hashish, mentre il 43enne è stato arrestato in fragranza di reato in quanto trovato in possesso, a seguito di perquisizione domiciliare, di 21,300 chili di hashish. 

Sequestrato il carico gli investigatori stanno proseguendo le indagini per comprendere a chi fosse destinato l’hashish e risalire alla rotta che ha portato il “fumo” dalla Spagna al quadrante di Roma Sud. 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: