Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

title-image

Blog

Serie C, la carica degli under 18 a Zagarolo. La storia di Gabriele

È uno dei talenti più interessanti dello Zagarolo Sports Academy, la fotografia adatta di quella che è la filosofia della società della presidentessa Petra Prgomet e del direttore tecnico Dario De Notarpietro. Gabriele De Marzi, schiacciatore classe 2006 in forza alla serie C maschile (e anche all’Under 19), fa il punto della situazione dopo il turno di riposo che è toccato ai zagarolesi nello scorso fine settimana.

a Zagarolo

“Abbiamo giocato quattro partite e le abbiamo vinte tutte, una delle quali al tie break. Personalmente credevo che potessimo partire bene perché il gruppo aveva tanta voglia di ricominciare a giocare dopo aver conquistato i play off nella passata stagione. La squadra ha tutte le potenzialità per fare un campionato di vertice. In questo momento hanno fatto il “pieno di vittorie” anche Green Volley, Tor Sapienza e Afro Giro che sono tutte accreditate per giocarsela fino alla fine”. Tra gli elementi di novità c’è anche il rientro di coach Emanuele Scalabrella: “Ha avuto un ottimo impatto con tutto il gruppo, ma io lo conoscevo bene perché mi ha allenato da piccolo qui a Zagarolo”. Nel prossimo turno lo Zagarolo Sports Academy se la vedrà proprio con l’Afrogiro: “So poco di loro, al di là della situazione di classifica. Sicuramente c’è da attendersi una partita tosta, in questo genere di sfide conta molto l’approccio mentale”. L’annata di De Marzi sarà estremamente intensa: oltre agli impegni con la serie C e l’Under 19 dello Zagarolo Sports Academy, il giovane schiacciatore sta giocando anche in prestito con l’Under 17 Eccellenza di Marino: “Un’esperienza che contribuirà a farmi crescere, l’anno scorso ho vissuto un’avventura simile con la Fenice”. La chiusura di De Marzi è sul progetto-giovani portato avanti dal club zagarolese: “Questa società punta fortemente sui suoi ragazzi, come dimostrato anche dalla folta presenza di diversi Under 19 in prima squadra”.