Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Spranghe, attrezzi da scasso e una pistola con matricola abrasa: il segreto di un 43enne di Valmontone

I Carabinieri della Compagnia di Colleferro hanno arrestato un 43enne italiano, già conosciuto alle forze dell’ordine, con l’accusa di detenzione di arma clandestina. 

I militari della Stazione di Labico, supportati da quelli della locale Stazione, impiegati nei consueti controlli alla circolazione stradale, hanno fermato per un controllo l’auto condotta dal 43enne, trovandolo in possesso due spranghe di ferro e vari attrezzi da scasso.

Sin da subito, però, i Carabinieri hanno notato lo strano atteggiamento dell’automobilista, apparso particolarmente nervoso: a quel punto i militari, insospettiti, hanno proseguito gli accertamenti presso la sua abitazione in Valmontone dove, nell’armadio della propria camera da letto, occultava una pistola con matricola abrasa calibro 6,35 con un caricatore e due proiettili. 

Il malfattore, è stato tratto in arresto dai militari di Labico e tradotto presso il carcere di Velletri a disposizione dell’Autorità giudiziaria.