Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Strage di Bologna: iniziato oggi il processo d’appello a Bellini che negli ultimi si era rifugiato a Palestrina

a cura della redazione

E’ iniziata con la proiezione della copia analogica del video girato dal turista Harald Polzer il 2 agosto 1980 l’udienza odierna del processo d’appello a carico di Paolo Bellini, condannato in primo grado all’ergastolo per concorso nella strage alla stazione di Bologna. 

L’imputato presente in aula, negli ultimi anni si era rifugiato a Palestrina (CLICCA QUI), e dovrebbe fare delle dichiarazioni spontanee.

A Palestrina

Oltre a Bellini è presente anche un altro imputato, l’ex carabiniere Piergiorgio Segatel, che in primo grado è stato condannato a sei anni per depistaggio, mentre è assente il terzo imputato, l’ex amministratore di alcuni immobili in via Gradoli a Roma Domenico Catracchia, condannato in primo grado a quattro anni per false informazioni al pubblico ministero.

A Palestrina - nuova apertura

L’udienza proseguirà con la proiezione della copia digitale del video di Polzer, in cui compare un uomo che nel processo di primo grado è stato identificato come Bellini, e con l’ascolto di due intercettazioni: quella del 26 giugno 2023 in cui l’imputato pronuncia alcune frasi contro l’ex moglie Maurizia Bonini e quella del 18 gennaio 1996 in cui si sente l’ex leader veneto di Ordine nuovo Carlo Maria Maggi parlare di un “aviere” (o, secondo la tesi difensiva, un “corriere”) coinvolto nella strage. (Foto: agenzia stampa Dire)

A Zagarolo - scopri di più
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: