Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

title-image

Blog

Superbonus, si riapre alle case indipendenti. Ma ci sono delle condizioni

a Palestrina

Il ministro Giorgetti e la premier Meloni hanno affrontato oggi di fronte ai giornalisti il tema del Superbonus, tema scottante in questo fine anno.

LE NUOVE MISURE

Il superbonus si applica al 110 per cento fino al 31 marzo 2023 per le villette unifamiliari che abbiano completato il 30 per cento dei lavori entro il 30 settembre 2022.

Il testo prevede il taglio al 90% per le spese sostenute nel 2023 e anche «per gli interventi avviati a partire dal primo gennaio 2023 su unità immobiliari dalle persone fisiche la detrazione spetta nella misura del 90% anche per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2023, a condizione che l’unità immobiliare sia adibita ad abitazione principale e che il contribuente abbia un reddito di riferimento non superiore a 15.000 euro», con riapertura fino a marzo.

In ‘sostanza l’aliquota viene abbassata per le spese sostenute nel 2023 per i condomini, e ritorna la possibilità di accedere al superbonus per i proprietari di singole abitazioni, a condizione che sia la loro prima casa e si trovino sotto una certa soglia di reddito.

Le modifiche alla normativa del Superbonus sono indicate “in valutazione” nella bozza del decreto, dopo che il ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti ha ribadito mercoledì la non sostenibilità del bonus nella versione attuale. Oltre al criterio Isee la bozza del provvedimento prevede anche il vincolo del quoziente familiare per accedere al Superbonus.