Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer vitae adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget ut, dolor. Aenean massa. Cum sociis pretium qui asem. Nulla consequat massa quis.

Post più letti

Iscriviti alla newsletter
[contact-form-7 404 "Not Found"]

Tra boschi e valli fiorite, itinerario naturalistico ad Olevano Romano


Da Cucursello a Casa Baldi, passando per Valle Fiorita e il Bosco della Serpentara, una passeggiata di salute immersi in uno scenario naturalistico di straordinaria bellezza.

Torneremo presto a fare lunghe passeggiate lungo i sentieri naturalistici del nostro territorio, alla scoperta di luoghi magicamente selvaggi e di scorci mozzafiato dalla bellezza disarmante. Partiamo da Olevano Romano, piccolo gioiello dei Monti Prenestini distante da Roma poco più di 50 km.

Il percorso naturalistico che proponiamo di seguito, unisce le sedi delle due Accademie tedesche “Casa Baldi” e “Villa Sepentara”, su un tracciato che apre la vista sulla Valle del Sacco e le terre dei Latini, dall’alto dei Colli olevanesi.


LUNGHEZZA PERCORSO: 5.5 Km

DURATA: 3 ore

ALTITUDINE MAX: 701 mt (Vado Caroni)

ALTITUDINE MIN: 410 mt (Fosso dell’Acqua alta)

DISLIVELLO: 291 mt

DIFFICOLTA’: bassa

ATTREZZATURA: Scarpe da trekking


IL PERCORSO

Si parte dalla Chiesa di San Rocco, imboccato il passaggio coperto sulla sinistra della chiesa, si attraversa via dei Morroni scendendo a valle, mantenendo sempre la strada principale fino al corso del fosso dell’Antera.

Attraversato quest’ultimo su di un piccolo ponte si prosegue su una strada sterrata per circa 500 mt giungendo fino alla centrale Italgas (impossibile non notarla). Lasciata quest’ultima alle spalle e abbandonata la strada, si sale tenedo il limite del bosco, ed il Colle Celeste con l’abitato di via Monte Belloni in alto, sulla destra.

Giunti sul valico del colle, meglio noto come Cocorsello, la cina è sulla sinistra, si prosegue scendendo a valle, sempre tra il bosco e gli uliveti, e si arriva alla confluenza di due corsi d’acqua, che vanno poi a formare il fosso dell’Acqua Calda.

Lungo il ramo di destra, tra muschi e rocce erose dall’acqua, si arriva al Colle di Venere detto anche Valle Fiorita. Da qui percorrendo una strada sterrata che costeggia il bosco della Serpentara, dove ci si può fermare a bere ad una caratteristica polla sorgiva, si giunge sulla strada provinciale Maremmana Superiore, esattamente al Capolina delle autolinee Co.Tra.L. Erano qui situate un tempo le Fornaci della famiglia dei Pitto. Appena su strada, procedendo poche decine di metri sulla sinistra, si sale a destra per contrada Le Grotte (da notare dopo circa 200 mt, i resti di un’antica cisterna nel casolare a sinistra, forse romana), e proseguendo per circa 1 km, tenendosi sulla destra, si giunge alla località Vado Caroni. Da qui si scende a destra, sulla strada principale, la comunale Olevano-Roiate, attraverso boschi di castagno. Costeggiato il cimitero, si continua fino a Casa Baldi, e poi a Piazza San Rocco.

FONTE: “Olevano Romano – Guida alla Visita ed. 2015”

FOTO DI COPERTINA: dal sito web https://www.comune.olevanoromano.rm.it


  • Bellegra, intitolata a padre Morasca la nuova piazza coperta
    L’inaugurazione della nuova struttura funzionale L’amministrazione comunale guidata da Flavio Cera, ha scelto proprio il giorno dell’inaugurazione per intitolare la piazza coperta al compianto Padre Agostiniano Marco Morasca che come lo ha definito lo stesso Don Luigi Patrizi durante il suo accorato intervento: “è stato un grande per Bellegra, suo amato Paese natio, e per la Chiesa”. Era un gesto doveroso – come ha spiegato anche lo stesso sindaco Cera – dedicare la nuova piazza a Padre Marco Morasca, (scomparso […]
  • Test sierologici a scuola, parte la sperimentazione a Palestrina
    Il progetto dell’Asl Roma 5 per una ripartenza sicura Test sierologici a scuola. Ieri è partita la sperimentazione all’IC di #Palestrina, prelevati 50 campioni tra personale docente e non docente. Dal 20 agosto il progetto prende il via in tutte le scuole del territorio. Dal 20 agosto sarà, infatti, attivata la “Rete Scolastica contro il Covid-19”: test sierologico per Sars-Cov-2 per quasi 10mila persone, tra personale docente e non. Saranno coinvolti nidi comunali e privati, materne paritarie, Istituti Comprensivi, Scuole […]
  • San Cesareo, rubinetti a secco: il Comune diffida Acea
    Da giorni senza acqua: è polemica A seguito delle numerose segnalazioni di disagio pervenute in modo particolare dai cittadini del centro urbano di San Cesareo (Via Monte di casa, Via delle Capanne, Via Cesare Battisti, Piazza Giulio Cesare, Viale dei Cedri, Via Filippo Corridoni, Via della Resistenza, Via Casilina), il Sindaco, Alessandra Sabelli, diffida formalmente Acea Ato 2 Spa, ad intervenire urgentemente ripristinando presso tutte le abitazioni coinvolte, il regolare flusso idrico, al fine di preservare e garantire l’igiene pubblica.
  • Lo zodiaco e i pianeti: sabato escursioni e visite a Rocca di Cave
    Una guida esperta, con l’aiuto di disegni e schemi, consente ai visitatori il riconoscimento dei fossili e dell’antico ambiente marino Nel territorio comunale di Rocca di Cave, si rinvengono numerosi affioramenti fossiliferi, la cui età risale a unintervallo compreso fra 95-20 milioni di anni fa (Periodi Cretacico Superiore-Miocene). Di particolare rilievo le esposizioni lungo la via Genazzano, che risalgono all’etàCenomaniana-Turoniana (circa 95-90 milioni di anni fà). Si tratta di tre principali affioramenti, lungo un percorso di circa 1 km, comprendenti […]
  • Le stelle di agosto a Rocca di Cave: 5 appuntamenti da non perdere
    Un’opportunità per grandi e piccoli. In programma anche escursioni Il Gruppo Astrofili CDS-Hipparcos in collaborazione con il Comune di Rocca di Cave e il Dipartimento di Scienze di Roma Tre (Dipartimento di Eccellenza italiano), organizza una serie di serate astronomiche dedicate all’osservazione del cielo stagionale con la descrizione e presentazione della volta celeste e l’osservazione con binocoli e telescopi dei pianeti e di altri oggetti astronomici. Le serate astronomiche sono presedute da unaescursione alla barriera corallina fossile e da uno […]

21 Aprile 2020
Lazio, oggi 80 casi di positività. D’Amato: “Dobbiamo stabilizzare questa discesa”
21 Aprile 2020
Palestrina, un nuovo caso e un guarito: sono 30 i contagi dall’inizio dell’emergenza

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *