Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Trasportano e smaltiscono scarti edili illegalmente: nei guai organizzazione a Roma e provincia

a cura della redazione

 

Un passaparola fra amministratori di società e ditte individuali. Una ditta che permette di smaltire rifiuti – soprattutto scarti edili – a prezzi concorrenziali. Così quattro persone avevano creato il loro giro, trasportando e – in alcuni casi facendo sparire – inerti. A smascherare il sistema, gli agenti del Nad della polizia locale di Roma Capitale al termine di un’attività d’indagine andata avanti quattro mesi.

a Zagarolo

Proprio quattro mesi fa gli uomini del nucleo ambiente decoro avevano fermato un autocarro che trasportava – senza regolare permesso – scarti edili. Sanzionato, l’attività dello stesso non è però cessata. Anzi. Gli accertamenti dei caschi bianchi hanno messo alla luce la punta di un iceberg di un sistema che ha visto coinvolte – al momento – 24 persone. Quattro le persone denunciate con i tre furgoni usati per trasporto e smaltimento illecito di rifiuti sequestrati. 

Venti i mandatati che affidavano lo smaltimento degli inerti ai quattro denunciati tra amministratori di società e ditte individuali. Tramite passaparola le società affidavano infatti lo smaltimento di inerti, ma anche ingombranti, soprattutto di lavori di ristrutturazione, che poi venivano portati senza le dovute autorizzazioni nei centri di smaltimento della città. 

Le ripetute condotte illegali venivano concretamente poste in essere in forma imprenditoriale dai soggetti in concorso tra loro, con lo scopo di produrre facili e cospicui introiti. Un sistema in cui ci guadagnavano tutti. Per i reati ambientali configuratisi, i responsabili dovranno  rispondere all’autorità giudiziaria di trasporto e smaltimento illecito di rifiuti. 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: