Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Tre giorni da skipper: gita in barca a Gaeta e Ventotene per i bambini de “La Maisonnette” di Palestrina

a cura della redazione

Tre giorni trascorsi in barca a vela, assaporando il mare e la vita da skipper.

Quella che si è appena conclusa per i bambini dell’ultimo anno di materna de “La Maisonnette” di Palestrina, è stata un’esperienza unica, che difficilmente dimenticheranno.

In compagnia delle insegnanti i piccoli scolari, di età compresa tra i 5 e i 6 anni, hanno raggiunto la stazione Termini in pullman, preso il treno per Formia-Gaeta e, giunti al porto di Gaeta, sono saliti a bordo di una barca a vela.

Tre giorni e due notti trascorsi in barca, a contatto con il mare e con il vento vivendo l’ebrezza di stringere il timone tra le mani e sentirsi per una volta dei veri marinai.

La gita, comprensiva di visita ai borghi di Gaeta e Ventotene, è stata la degna conclusione del focus annuale “Controvento”, volto a far emergere il potenziale che c’è all’interno del singolo individuo inserito in un gruppo e ad accettare le diversità.

Navigando in barca a vela i bambini hanno scoperto che si può risalire il vento, ovvero navigare nella direzione contraria al vento stesso. Questo significa che si può procedere nella direzione voluta, qualunque essa sia, e approdare addirittura proprio lì da dove il vento viene.

A volte gli ostacoli, in questo caso il vento, sono tali perché siamo noi a percepirli come tali ma se opportunamente rivalutati possono diventare addirittura un modo per procedere più efficacemente l’obiettivo.

Ora i piccoli sono pronti a spiegare le loro vele verso nuovi traguardi. La scuola primaria li aspetta e gli insegnanti de “La Maisonnette” li guarderanno da lontano, con gli occhi lucidi,  “navigare a bolina” verso la vita.

A Palestrina - Scopri di più