Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Tre nuovi contagi nell’Asl Roma 5, trentasei nel resto della regione: è il dato più basso


La Regione: “Chi ha tradito gli anziani non può stare più nel sistema sanitario regionale

Si è appena conclusa alla presenza dell’assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D’Amato l’odierna videoconferenza della task-force regionale per il COVID-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere e Policlinici universitari e ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

“Oggi registriamo un dato di 32 casi positivi nelle ultime 24h e un trend al 0,4%.  Proseguono icontrolli sulle RSA e le strutture socio-assistenziali private accreditate. Sono ad oggi 678 le strutture per anziani ispezionate su tutto il territorio. Dove si sono registrate situazioni di criticità sono stati svolti audit per verificare la piena applicazione delle indicazioniChi ha tradito gli anziani non può stare più nel sistema sanitario regionaleLa prossima settimana saremo a lavoro per un think tank sulla riforma dell’assistenza agli anziani formato da autorevoli rappresentanti del mondo scientifico, della comunicazione, della sanità e del mondo religioso.

Il Lazio punta sui test sierologici, partono da domani i 300 mila test su tutti gli operatori sanitari, medici di medicina generale e farmacisti, Forze dell’Ordine e le Rsa. Ci aiuteranno a capire la circolazione del virus e voglio ringraziare Confcooperative per il contributo straordinario per l’attivazione delle unità mobili USCA-R attraverso la fornitura dei camper.

Trend stabilmente in discesa nelle province dove complessivamente si registrano 4 casi nelle ultime 24h e zero decessi.

Nelle ultime 24 ore i decessi sono stati 4, mentre continuano a crescere i guariti che sono arrivati a 2.322 totali e i tamponi totali eseguiti sono stati quasi 179 mila” commenta l’Assessore D’Amato.

La situazione nell’Asl Roma 5                   

Asl Roma 5 – 3 nuovi casi positivi. 7 le persone che sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Saranno operative 2 postazioni di tampone drive in per indagine di sieroprevalenza: 1 presso il Centro Agroalimentre di Guidonia e 1 a Colleferro, Via degli Esplosivi;

Asl Roma 6 – 11 nuovi casi positivi. 215 le persone che sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Da martedì 12 maggio operativi i primi due moduli della RSA pubblica di Albano per 27 posti letto. Sarà operativa 1 postazione di tampone drive in per indagine di sieroprevalenza: 1 presso l’Ospedale dei Castelli;