Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

title-image

Blog

Truffata al telefono, Giovannina torna a sorridere. La Polizia recupera i gioielli sottratti

A Olevano Romano - Scopri di più

Finalmente questa volta possiamo raccontare il lieto fine. Nelle decine di casi relativi a casi di raggiri telefonici aventi come vittime anziani, e di cui Monti Prenestini ha parlato più volte, oggi arriva una bella notizia che fa ben sperare quanti si sono visti portare via soldi e gioielli. E’ il caso della signora Giovannina che il 25 ottobre era caduta nella rete della truffa telefonica. Pensando di parlare al telefono con suo nipote che le chiedeva soldi in contanti per risolvere alcuni problemi legali, la signora cedeva denaro e gioielli d’oro ad un uomo presentatosi presso la sua abitazione in veste di impiegato delle poste che doveva fare da tramite per il nipote.

A distanza di qualche giorno gli agenti della polizia hanno riportato la serenità a questa persona anziana e le hanno riconsegnato quanto le era stato rubato.

I due malfattori venivano intercettati lungo l’autostrada A1 ed arrestati dagli agenti della Sottosezione Polizia Stradale di Cassino. A distanza di pochi giorni, invitata presso gli uffici della Sezione Polizia Stradale Viterbo la signora Giovannina, incontrava gli agenti che avevano recuperato i suoi averi, emozionata ed incredula ringraziava i suoi “angeli della strada”.

A Palestrina