Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

ULN Consalvo (calcio, Under 15), Alessio Garzina: “Gruppo forte, può giocarsela con chiunque”

Roma – Poker servito per l’Under 15 provinciale dell’ULN Consalvo. La squadra di mister Fabio Garzina ha violato con un rotondo 4-0 il campo del Quadraro Sport Roma grazie alle reti di Pannoncini, Pisaturo, Quaranta e Minchella. A parlare del match e dell’inizio di stagione è Alessio Garzina, vice allenatore di suo zio Fabio: “Siamo rimasti molto soddisfatti di come si sono espressi i ragazzi. Nella precedente partita avevamo fatto molta fatica sul piano dell’atteggiamento, invece nello scorso week-end il gruppo ha mostrato lo spirito giusto e realizzato bei gol frutto di alcune cose provate in settimana, nonostante un campo in terra che non favoriva molto il possesso di palla. Sono stati positivi sia l’approccio che la gestione della partita. I ragazzi sono rimasti concentrati anche quando gli avversari si sono innervositi per alcune decisioni arbitrali e questo è un segno di maturità”. Il gruppo capitolino ha collezionato nove punti (come altre quattro squadre), giocando quattro partite e al momento rimanendo ad una sola lunghezza dalla capolista Pro Roma (che però ha una gara disputata in più). “L’inizio è positivo al di là della sconfitta rimediata proprio con la prima attuale che magari ci ha fatto bene per rimettere i piedi per terra. Il gruppo è forte, ma deve continuare ad allenarsi con costanza. I ragazzi devono provare ad abbinare meglio i momenti di serietà e quelli di divertimento”. Domenica c’è il match interno contro la Libertas Centocelle che ha gli stessi punti, ma ha giocato tre partite realizzando la bellezza di 46 reti: “Un avversario con numeri importanti, ma sono convinto che molto dipenda da noi. Possiamo giocarcela con tutti e poi possiamo sfruttare il fatto di giocare sul nostro campo”. La chiusura del 26enne Alessio Garzina è sul suo “apprendistato” da tecnico: “Ho fatto una prima esperienza con lui qualche anno fa col gruppo 2003, poi dalla scorsa stagione sono tornato a lavorare al suo fianco. Questa è una grande passione e poi all’ULN Consalvo si lavora benissimo perché c’è una bella sintonia tra i tecnici, i dirigenti, i ragazzi e le loro famiglie”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: